Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Arezzo Heart Village, dal 31 luglio al 3 agosto presso il Prato di Arezzo, il primo Festival del Volontariato

Arezzo Heart Village, dal 31 luglio al 3 agosto presso il Prato di Arezzo, il primo Festival del Volontariato

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Arezzo Heart Village, dal 31 luglio al 3 agosto presso il Prato di Arezzo, il primo Festival del Volontariato

 

Sono già una ventina le associazioni di volontariato che hanno dato la propria adesione alla manifestazione organizzata da  “Il Baluardo” con il Patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Arezzo per il primo festival interamente dedicato al mondo del volontariato.

“Con questo festival vogliamo dare lustro e ringraziare le varie realtà che operano nel nostro territorio – spiega Lorenzo Roggi, presidente dell’associzione “Il Baluardo”. Senza di loro molto servizi ricadrebbero interamente sullo Stato che diffilmente potrebbe rispondere ad ogni richiesta”.

Dal 31 al 3 agosto sarà l’area del Prato di Arezzo, dal monumento a Francesco Petrarca fino alla Fortezza, ad ospitare la prima edizione di Arezzo Heart Village un vero e proprio festival del volontariato.

“Vorrei ringraziare l’assessore Romizi – prosegue Lorenzo Roggi – il Comune di Arezzo ci ha concesso una splendida location nella quale far conoscere le varie associazioni di volontariato. Durante il festival oltre agli stand delle associazioni saranno presenti anche alcune aree con prodotti dell’enogastronomia, tipici del nostro territorio. Si tratta di un evento non a fine di lucro: il ricavato, compreso l’incasso degli stand enogastronimici, verrà destinato al ‘Progetto Cuore’ ovvero la diffusione sul territorio di defribillatori semi-automatici di emergenza”.

L’educazione al “bere e mangiare sano” e al “bere consapevole” faranno infatti da cornice a tutta la festa che si terrà nella splendida cornice del Prato di Arezzo dove si alterneranno gruppi musicali, teatrali e cabaret.

“Si tratta di una manifestazione con la quale possiamo davvero ringraziare tutti i volontari e coloro che ogni giorno si adoperano per portare avanti vari progetti - aggiunge Francesco Romizi, assessore allo Sport e alle Politiche Giovanili del Comune di Arezzo. La nostra è una delle provincie con il più alto numero di associazioni e volontari in una regione come la nostra che è la seconda in Italia in questa particolare graduatoria. Sono davvero contento che un evento come questo possa essere ospitato al Prato di Arezzo, un’area che per essere utilizzata necessita di una delibera ‘ad  hoc’ da parte della Giunta”.

"Abbiamo incontrato importanti compagni di viaggio per il cammino che stiamo compiendo nel territorio. Ed il successo è dato dal fatto che è un progetto che parte dal basso, i cittadini si sentono protagonisti e capiscono che si possono migliorare quei dati statistici sulla sopravvivenza delle persone –  prosegue Massimo Mandò, direttore del Dipartimento emergenza urgenza Asl8 e della centrale operativa del 118 di Arezzo. Nelle diverse aree della provincia di Arezzo è comprovato che più sono presenti i defibrillatori ed i cittadini formati al loro utilizzo e più alto è il numero di persone che si salvano da un arresto cardiaco improvviso. Siamo contentissimi dell'obiettivo che gli organizzatori si sono posti, tramite una festa, fare informazione, diffondere conoscenze, divulgare corrette nozioni e raccogliere i fondi per rafforzare la presenza dei defibrillatori nel territorio. Noi ci saremo."

 

Per info & contatti:

Enrica Cherici

Cell.: 334 1270440

[email protected]

 

Matteo Marzotti

Cell.: 349 7165032

 

[email protected]

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0