Prima Pagina | Eventi e spettacoli | PRESENTATO IL CARTELLONE DEL LINK FESTIVAL 2014

PRESENTATO IL CARTELLONE DEL LINK FESTIVAL 2014

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
PRESENTATO IL CARTELLONE DEL LINK FESTIVAL 2014

“E' l'ultimo atto della Provincia sulla cultura, ma lasciamo un grande patrimonio”, ha annunciato l'Assessore Rita Mezzetti Panozzi

 

“A chi si occuperà dopo di noi di questa materia lasciamo un patrimonio che, ne sono certa, non verrà disperso”.

E' stata una sorta di passo d'addio la conferenza stampa con la quale l'Assessore provinciale alla cultura Rita Mezzetti Panozzi ha presentato questa mattina il Link Festival, che vedrà ben 93 eventi in programma dal 4 luglio al 24 agosto sull'intero territorio. “Da domani la Provincia, anche quella nuova che nascerà come ente di secondo livello, non avrà più competenze in materia -, ha esordito l'Assessore. Questo ultimo atto non ha, però, solo un valore simbolico ma è di grande significato perché ci conferma anche nel 2014 come Provincia che ha avuto il punteggio più alto nel bando della Regione sulla 'Toscana dei Festival', ottenendo quindi maggiori finanziamenti.

Tutto questo perché non ci siamo limitati a una semplice raccolta di progetti da inviare a Firenze, ma abbiamo costruito con un costante lavoro sul territorio una rete che ci ha consentito di superare anche le difficoltà dovute all'uscita dal cartellone di festival storici come Visioni e Kilowatt. In questi anni abbiamo raddoppiato il contributo regionale e, quindi, il sostegno alle iniziative del nostro territorio grazie al fatto che abbiamo mantenuto, anche con gli ingressi di Arezzo Wave, del Festival delle Musiche e di Terre d'Arezzo, un'unitarietà che è senza dubbio la nostra forza.

Sono quindi davvero soddisfatta di quanto lascio a chi verrà ad occuparsi della materia, certa che il patrimonio di imprenditorialità culturale che caratterizza la provincia di Arezzo sarà anche nel futuro una carta vincente”. Un riconoscimento al ruolo che la Provincia ha svolto in questi anni è venuto da tutti gli amministratori e dagli organizzatori dei festival presenti, che hanno dato atto all'Assessore Mezzetti Panozzi di essersi impegnata per costruire un progetto credibile e riconoscibile a livello culturale e imprenditoriale in grado di attrarre più finanziamenti regionali.

Illustrate poi brevemente le caratteristiche di ogni festival, con i Sindaci di Monte San Savino e Lucignano Margherita Scarpellini e Roberta Casini che hanno sottolineato l'importanza del Festival delle Musiche, dalla dedica a Franco Paturzo allo spazio dedicato anche al folklore, il patron di Arezzo Wave Mauro Valenti che ha definito la Provincia “un punto amico” e ha annunciato che la prima giornata della manifestazione sarà dedicata a Psichiatria Democratica e alla chiusura del manicomio di Arezzo, Mario Spiganti del Festival Pievi e Castelli che ha annunciato le serate dedicate alla Grande Guerra, con immagini inedite, e ai settant'anni dalla Liberazione, Andrea Trovato del festival Terre d'Arezzo che si è detto soddisfatto per l'ingresso della manifestazione nel Link, annunciando grande spazio nel suo cartellone per la voce e la lirica e per la musica d'organo, Giampiero Bigazzi che ha parlato dell'edizione del decennale di “Orientoccidente” in Valdarno, manifestazione che, ha detto, ha mantenuto negli anni l'impostazione culturale iniziale che si è dimostrata vincente e, infine, Massimo Ferri delle Officine della Cultura che ha ricordato che il calendario completo di tutti i 93 eventi del Festival, insieme a tutte le informazioni sulle singole manifestazioni, è consultabile sul sito www.linkfestival.it

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0