Prima Pagina | Eventi e spettacoli | La storia della musica aretina rivive alla Spollinata Rock

La storia della musica aretina rivive alla Spollinata Rock

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
La storia della musica aretina rivive alla Spollinata Rock

Sabato 28 giugno si terrà a Ponte Buriano la prima edizione di un evento con tante band del territorio. Il dottor Luigi Basco proporrà un dibattito sul tema "Linguaggi musicali. Generazioni a confronto"

 

 

 

AREZZO – La Spollinata Rock porta al cuore della musica. L'evento, completamente gratuito, è in programma sabato 28 giugno sulle sponde dell'Arno di Ponte Buriano e proporrà un'inedita serata musicale con un viaggio dagli anni '60 fino alle attuali band giovanili del territorio aretino. Questo salto nel passato sarà garantito anche dalla stessa organizzatrice dell'appuntamento, l'Alice Club, un'associazione culturale che rimanda simbolicamente ad uno dei locali più importanti di Arezzo negli anni '80 che, con i suoi concerti underground, aggregava centinaia di persone in una location con pochi pari in tutta Italia. La Spollinata Rock prenderà il via alle 19.00 con un aperitivo lungo il fiume con tanti prodotti del territorio e con un sottofondo di musica bossanova di Andrea Gori. La festa spiccherà il volo intorno alle 21.30 quando si apriranno le danze con il dj-set degli aretini Andrea e Diego Gregori che sarà intramezzato dai concerti live di tre giovani band della provincia: gli Whao! di Gabriele Giovannini (ex Thank You for The Drum Machine), i Walden Waltz (gruppo reduce da un tour negli Stati Uniti) e i valdarnesi The Cogs. «Questo evento - spiega Lucio Massai, presidente dell'associazione Alice Club, - anticiperà di qualche ora la celebre gara di barche della Spollinata con la prima edizione di un nuovo, inedito, appuntamento musicale a cui saranno presenti tante band del territorio e i protagonisti della musica degli ultimi decenni». Uno dei momenti più importanti della serata è in programma alle 20.00 con un incontro curato da Paolo Basco, direttore del carcere di Arezzo e musicista, che proporrà un dibattito sul tema "Linguaggi musicali. Generazioni a confronto". Basco farà vivere un percorso simbolico che, partendo dalle caratteristiche e dai messaggi della musica degli anni '60, arriverà a creare un proficuo collegamento con le band contemporanee, attraverso un messaggio intergenerazionale che potrebbe garantire un positivo sviluppo all'universo culturale cittadino. Ad arricchire ulteriormente la serata saranno una serie di eventi collaterali come la mostra fotografica delle band aretine degli anni '60-'70, la mostra fotografica delle barche storiche della Spollinata e il suggestivo lancio delle lanterne cinesi di carta. «Ringraziamo la Cooperativa Ricreativa Culturale di Ponte Buriano - conclude Massai, - per l'opportunità di dar vita ad una bella serata ad ingresso gratuito a cui, ovviamente, siamo lieti di invitare l'intera cittadinanza aretina. Con l'obiettivo di rendere la Spollinata Rock un appuntamento da ripetere ogni anno».

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0