Prima Pagina | Lettere alla redazione | Letterina di suggerimento a sindaco e vicesindaco

Letterina di suggerimento a sindaco e vicesindaco

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Letterina di suggerimento a  sindaco e vicesindaco

Gentile Signor Sindaco e Assessore all'Urbanistica, vorrei porre all'attenzione la situazione di viabilità ormai caotica che esiste in prossimità dell'incrocio di Ponte a Chiani e proporre una fattibile soluzione. Abito in zona di Indicatore (frazione ormai abbastanza popolosa) e quotidianamente percorro la via che dalla periferica frazione arriva in centro passando da Via Calamandrei.

Nelle ore di punta per fare la svolta a sx nell'incrocio si crea un coda interminabile (anche 7/8 minuti cronometrati), che sovente culmina in fragorosi sinistri e crea numerosi ritardi.

L'incrocio di Ponte a Chiani è composto da 3 strade: la prima che viene da Via Calamandrei- rotatoria Sapra di recente costruzione , la seconda da San Giuliano-raccordo autostradale, la terza appunto da Indicatore.

Mentre per chi percorre la prima strada ha solo la possibilità nel suddetto incrocio di poter svoltare a dx o di continuare sulla via principale che lo porta verso San Giuliano o all'imbocco del raccordo Arezzo-Battifolle o in subordine a Chiani, le altre due strade hanno la possibilità di fare una svolta a sx invadendo la corsia opposta; nell'ordine di precedenza; chi viene da San Giuliano-Chiani e vuol andare ad Indicatore con relativo stop e per ultimo chi da Indicatore deve letteralmente buttarsi sulla strada per andare verso Via Calamandrei.

Visto che il mio intervento vuole essere costruttivo, avrei un suggerimento da porVi che mi è venuto in mente l'altra mattina mentre aspettavo pazientemente incolonnato. Visto che è impossibile fare una rotatoria (non c'è lo spazio e immagino i soldi, visto il periodo che viviamo), perchè NON CHIUDERE LA SVOLTA A SX CHE DALLA DIREZIONE SAN GIULIANO (nella pratica si va dritti), VA VERSO INDICATORE? Chi vuol compiere quel percorso arrivato sull'incrocio, gira a dx, supera il ponte della Chiana, arriva alla nuova rotatoria di recente costruzione, torna indietro e poi svolta tranquillamente a dx. In sostanza percorrendo 100-150 mt in più di strada si renderebbe la strada più sicura con meno incidenti e si renderebbe tutto molto più sostenibile. Il costo sarebbe minimo perchè si tratterebbe di "bloccare" con un ostacolo, un cartello lo stop oggi esistente che porta verso Indicatore.

Per chi viene da Indicatore e vuol andare in città avrebbe un pò di sollievo. Ho visto che questa soluzione è già stata effettuata con successo nella nuova rotatoria di Ceciliano. All'uscita di Arezzo sulla dx ci sono delle nuove attività commerciali, se si usufruisce di quelle attività e si vuole rientrare verso Arezzo, non si svolta a sx ma si percorre un pezzo di strada fino alla nuova rotatoria per farla tutta e rientrare verso la città. Il mio vuol essere un semplice suggerimento..........

Vi ringrazio per la lettura.

Cordialmente. Bruno Loffredo

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00