Prima Pagina | Eventi e spettacoli | L’Orchestra della Toscana chiude la stagione concertistica all’auditorium di Arezzo Fiere e Congressi

L’Orchestra della Toscana chiude la stagione concertistica all’auditorium di Arezzo Fiere e Congressi

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
L’Orchestra della Toscana chiude la stagione concertistica all’auditorium di Arezzo Fiere e Congressi




Gran finale della stagione concertistica organizzata dall’assessorato alla cultura del Comune di Arezzo: sabato 10 maggio alle 21,15 si esibirà all’auditorium di Arezzo Fiere e Congressi l’Orchestra della Toscana diretta da Tito Ceccherini, con Floraleda Sacchi all’arpa e Fabio Fabbrizzi al flauto.

Il programma: C. Tedesco - Concertino per arpa e orchestra da camera. Mozart - Concerto n. 2 in re maggiore per flauto e orchestra K. 314. Schubert - Sinfonia n. 8 D. 944 La grande.

Dieci concerti con interpreti prestigiosi e musicisti d’eccezione, cominciati il 10 dicembre scorso, che hanno coinvolto due strutture adatte per acustica e sistemazione: il Teatro Mecenate e l’auditorium di Arezzo Fiere e Congressi. Dal Trio Tchaikovsky al doveroso omaggio a Verdi e Wagner, dal barocco virtuoso alla prestigiosa presenza dell’Orchestra della Toscana, vera protagonista della seconda parte della stagione. A questa ensemble, formatasi a Firenze nel 1980 per iniziativa della Regione Toscana, della Provincia e del Comune di Firenze, composta da 45 musicisti che si suddividono anche in agili formazioni cameristiche, spetta di chiudere in bellezza. Sarà diretta stavolta da Tito Ceccherini, quarantunenne milanese che negli ultimi anni ha approfondito l’interpretazione del repertorio barocco e delle prassi esecutive d’epoca.

 

 
  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0