Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Torna bimbimbici

Torna bimbimbici

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Torna bimbimbici

Domenica 11 maggio, anche ad Arezzo, torna Bimbimbici®, l’appuntamento di primavera, per chiedere a gran voce “strade sicure per i bambini a partire dai percorsi casa-scuola e aria più pulita!”. Bimbimbici® è una iniziativa FIAB che si svolge in tutta Italia fino dal 2000 e ad Arezzo dal 2003. Quest’anno, alla gioiosa pedalata dei bambini, si affianca Bicincittà, promossa dalla UISP.

Come ormai da tre anni, si parte e si torna dal parco Ducci (via dei Carabinieri), il ritrovo è alle 9:30, il percorso si svolge in città ed è completamente pianeggiante, si pedala con la scorta dei Vigili Urbani. Bimbimbici®è promossa, oltre che da FIAB Arezzo Amici della Bici, dal Comune di Arezzo, da ESTRA-energicamente, con la collaborazione ed il contributo del club service Kiwanis di Arezzo, di Legambiente con il patrocinio della Provincia.
Inoltre contribuiscono fattivamente il Centro Francesco Redi, Città Sane, la Città dei Bambini, l’Ufficio Scolastico Provinciale. I Coltivatori Aretini di Campagna Amica, offrono le loro mele del territorio, Nuove Acque è presente con un “fontanello” per rinfrescarsi a fine tappa, SEI Toscana fornisce una ecostazione per la raccolta differenziata.
 
Bimbimbici® parte da una forte motivazione che è quella di una Arezzo sicura, solidale, accogliente, dove i bambini si possono muovere in autonomia. Il rispetto degli “utenti deboli” deve essere il filo rosso che disegna le politiche sociali, della mobilità, della urbanistica, della salute. La città a misura di bambino è a misura di tutti: sostenibile, solidale, sicura! Partire dai percorsi sicuri casa scuola, vuole dire innanzitutto allontanare le auto dalle scuole, vuole dire rispetto delle regole della circolazione senza tolleranze per la sosta sui marciapiedi e/o sule piste ciclabili. Si devono attuare da subito provvedimenti di mitigazione del pericolo da traffico veicolare, riducendo il numero e la velocità delle auto. Non è tollerabile la ressa veicolare davanti alle scuole (che occupano tutti gli spazi liberi e creano situazioni a rischio); la risposta è la creazione dei pedibus e dei bicibus, a partire dalle esperienze che si stanno concretizzando. Proprio l’accompagnamento in auto è uno dei maggiori fattori del traffico attorno
alle scuole.
 
Rendere sicuri i percorsi, attuare strumenti di trasportistica semplice ed efficace come il pedibus e il bicibus, promuovere l’autonomia del bambino sono fattori di crescita civile. Non sono più tollerabili la sosta selvaggia lungo i marciapiedi quasi fossero aree dedicate (e magari i parcheggi multipiano restano desolatamente vuoti). Non è più rinviabile un provvedimento semplice e a costo zero quale la instaurazione della ZONA 30 in tutto lo spazio urbano e di ZONE 20 nelle aree più sensibili.
Bimbimbici® non vuole essere semplicemente una bella e gioiosa festa di primavera, ma anche porre seriamente il problema del passaggio dal traffico pericoloso, inquinante, rumoroso, energivoro e ingombrante alla mobilità dolce, efficiente, sicura, non inquinante, per una città a misura di tutti.
 
Ritrovo al Parco Ducci (davanti Caserma Carabinieri) Domenica 11 maggio ore 9.30 in bic!i
 
 
  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0