Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Domenica 6 aprile appuntamento con la corsa podistica Vivicittà

Domenica 6 aprile appuntamento con la corsa podistica Vivicittà

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Domenica 6 aprile appuntamento con la corsa podistica Vivicittà

Partenza alle 10 da piazza Sant’Agostino

 

Domenica 6 aprile torna ad Arezzo l’iniziativa simbolo della Uisp, Vivicittà: corsa caratterizzata da un forte impegno sociale, civile e ambientale, patrocinata da Comune di Arezzo e delegazione aretina del Coni, con la collaborazione di Sei Toscana e Nuove Acque e delle associazioni sportive podistiche della provincia affiliate alla Uisp (Atletica Sangiovannese, G.S. AVIS Foiano, U.P. Policiano, Podistica Aretina, Subbiano Marathon, ASD Podistica Lorese, Podistica Il Campino, Atl. AVIS Sansepolcro e Rinascita International).

“Vivicittà – ha dichiarato l’assessore allo sport del Comune, Francesco Romizi – è giunta alla trentunesima edizione, si svolgerà in contemporanea in 42 città italiane, in oltre 20 città nel mondo e all’interno degli istituti penitenziari. Sport e aspetti sociali insieme per promuovere uno stile di vita che veda nella mobilità uno dei fattori principali. Spero che Arezzo guardi positivamente a eventi del genere e non si fermi alle polemiche per un blocco mattutino parziale della viabilità”.

Gino Ciofini, presidente Uisp: “siamo l’associazione dello sport per tutti ma siamo anche l’associazione dei diritti per tutti, per cui ci piace attraverso lo sport aprire i punti di reclusione. Tra Uisp e istituto penitenziario aretino c’è grande collaborazione: i primi tre assoluti uomini e donne riceveranno, al momento delle premiazioni, oltre al consueto pacco gara con prodotti alimentari, un manufatto in legno prodotto dai detenuti che partecipano alle lezioni di attività fisica adattata in carcere tenute da Silvia Marzioli, operatrice Uisp. Ancora una volta il via verrà dato in diretta da Radio 1 Rai: un filo invisibile di sport e solidarietà che legherà tutti i partecipanti. Vivicittà continua il suo impegno per i campi profughi in Libano; costituisce un momento di solidarietà che si concretizza con una raccolta fondi per allestire 12 nuove palestre per la ginnastica e la pallavolo, formare nuovi operatori e acquistare il materiale necessario ad avviare le attività con i bambini. Vivicittà 2014 è dedicata anche all’ambiente, con parole d’ordine quali ‘Riduco Riciclo Riuso’, che si sposano nel progetto ‘Città sostenibili – città e comunità attive’. Un progetto per creare un equilibrio tra uomo e ambiente urbano in cui vive”.

Il delegato provinciale del Coni Giorgio Cerbai: “mettendoci tutti assieme, offriamo un esempio di convivenza e la convivenza è crescita culturale. Abbiamo l’adesione di tutte le società di atletica di Arezzo e questo è molto significativo”.

Paolo Nannini, presidente di Nuove Acque: “l’azienda è interessata alla qualità della vita, dunque collaboriamo all’evento posizionando lungo il percorso i nostri fontanelli con bicchieri riciclabili, promuovendo uno stile di vita che ci permetta di guardare con fiducia al futuro e nel presente di usufruire di ottima acqua potabile”.

Paolo Basco, direttore della casa circondariale di Arezzo: “chiederò a Nuove Acque di mettere una fontanella in carcere, sarebbe una cosa simbolica ma di impatto sicuro. Ve lo dico da cittadino, appena terminerò il mio servizio chiederò l’istituzione del garante dei detenuti. Lo sport è uno degli elementi fondamentali per il loro recupero. Adesso non viviamo un momento facile nel carcere di Arezzo ma solo nell’ultimo anno abbiamo lavorato su 350 ingressi”.      

Partenza alle 10 da Piazza Sant'Agostino con due percorsi, uno competitivo di 12 km e uno riservato alla passeggiata ludico-motoria di 5 km che si svilupperà per le vie del centro con arrivo in Piazza San Agostino. A livello nazionale l’iniziativa ha ricevuto l’adesione del Presidente della Repubblica, il patrocinio della Presidenza del Consiglio, del Segretariato Sociale Rai, dei ministeri degli Affari Esteri e dell’Ambiente e di Federambiente.

Immagini sulla conferenza stampa scaricabili su www.playvideo.tv/uisp/vivicitta.zip dalle 17.

Variazioni al traffico nelle strade interessate dal percorso: dalle 10 alle 12.30 è istituito il divieto di transito dei veicoli in via Garibaldi (tratto compreso tra via di san Clemente e via G. Monaco), via Leone Leoni e via Porta Buia.

Nello stesso orario e fino al termine della manifestazione, nel percorso cittadino e nelle strade che vi si immettono, il transito dei veicoli è vietato per il tempo strettamente necessario per consentire il passaggio degli atleti.

Primo giro: partenza dei partecipanti da piazza Sant’Agostino, via Garibaldi, via Asmara, via Rodi, via P. Aretino, via Margaritone, via Crispi, via Roma, Corso Italia, via Garibaldi, piazza Sant’Agostino, via della Minerva, via Colcitrone, via Pellicceria, via B. Buozzi, attraversamento del Prato, via Madonna Laura, via San Domenico, via XX Settembre, via San Lorentino, via Leone Leoni, via Porta Buia, via Garibaldi, via G. Monaco, piazza G. Monaco, via G. Monaco, via Spinello, via N. Aretino, via Guadagnoli, via Crispi, Corso Italia, piazza Sant’Agostino.

Secondo giro: da piazza Sant’Agostino gli atleti proseguono in via della Minerva e ripercorrono le stesse strade elencate nel primo giro fino a via Guadagnoli, poi sottopasso che porta al Parco Pertini, uscita via Accolti fino al parco di fronte (a lato dei vigili del fuoco), pista ciclabile via B. da Maiano, rotonda Giotto sempre in pista ciclabile, pista ciclabile via R. Sanzio, pista ciclabile lungo il Castro, via B. Angelico, attraversamento via Signorelli, pista ciclabile lungo le mura e pista ciclabile via Guadagnoli, via Crispi, via Roma, Corso Italia, via Garibaldi, arrivo Piazza S. Agostino.

 

_____________________
  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0