Prima Pagina | Eventi e spettacoli | In BICI Domenica 9 marzo“Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate”

In BICI Domenica 9 marzo“Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
In BICI Domenica 9 marzo“Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate”

In occasione della settima “Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate” promossa da Co.Mo.Do. (Confederazione Mobilità Dolce) per il recupero a fini turistici dei “sedimi” delle vecchie ferrovie non più attive o distrutte, tradizionale cicloescursione sulla vecchia FAC (Ferrovia dell’Appennino Centrale), Arezzo-Fossato di Vico (ferrovia a scartamento ridotto, lunghezza Km 134 costruita tra il 1882 ed il 1886, in esercizio fino al 1944, distrutta dagli eventi bellici e non più ripristinata) Arezzo – S.Firmina – Bagnoro – Gragnone – Torrino- Palazzo del Pero e ritorno. L’evento ha lo scopo di promuovere la trasformazione del vecchio tracciato ferroviario in provincia di Arezzo, definitivamente dismesso, nella pista ciclopedonale di collegamento fra il Tevere e l’Arno.  L’itinerario scelto nei dintorni di Arezzo percorre il corridoio previsto dall’accordo di programma fra Comune e Provincia per una pista ciclabile in grado di collegare gli abitati di Bagnoro e S. Firmina con il centro città. 

Ritrovo: Arezzo, Piazza Stazione ore 09.00, in bici

Partenza in bici dal binario 1 della stazione centrale di Arezzo alle 09.30, superato loc. Villa Bossi si percorre la strada forestale che porta al valico del Torrino, dopo il valico si percorre la vecchia FAC fino a Palazzo del Pero, dove è previsto pranzo al sacco, quindi rientro ad Arezzo previsto entro le 15 su percorso misto (SS 73 e comunali). Lunghezza complessiva della escursione: in andata e ritorno circa 35 km, Km totali con uno sviluppo altimetrico complessivo di 500 mt.. Il percorso in andata presenta due difficoltà: in salita occorre superare pendenze che variano dal 5 al 15% su strada in buono stato, in parte asfaltata, in parte bianca; in discesa il sedime FAC si presenta accidentato e fangoso. E’ necessaria bici tipo mountain bike o city bike evoluta (tutto terreno) con rapporti da salita tipo “rampichino” e gomme antiforatura o comunque in buono stato, per il passaggio in galleria i partecipanti con bici non dotata di fanale anteriore e posteriore sono pregati di munirsi di una torcia tascabile. GITA IMPEGNATIVA.


Capogita e guida per le opere di ingegneria: Giovanni Cardinali 3294309009 Guida per il paesaggio agrario: Massimo Barbagli     Informazioni: [email protected] - Tel. 0575 22256 in ore ufficio

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0