Prima Pagina | Politica società diritti | Regione: entro settembre gestore unico Trasporto pubblico gomma. Quattordici milioni per la manutenzione delle strade

Regione: entro settembre gestore unico Trasporto pubblico gomma. Quattordici milioni per la manutenzione delle strade

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Regione: entro settembre gestore unico Trasporto pubblico gomma. Quattordici milioni per la manutenzione delle strade

 

Conferma di tutti gli impegni assunti dalla Regione Toscana e condivisi dai sindacati firmatari dell'accordo del 12 settembre scorso, in cui venne definito il percorso che dovra' condurre all'individuazione del nuovo gestore unico del servizio di Tpl su gomma. Questo, in sintesi, quanto emerso dall'incontro che si e' svolto questa mattina tra l'assessore regionale a trasporti e infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, e i rappresentanti regionali di Filt Cgil, Fit Cisl, Faisa Cisal e Ugl Fna. Nel corso della riunione, l'assessore Ceccarelli ha aggiornato i rappresentanti sindacali sul lavoro in corso per arrivare, nel settembre 2014, ad avere il vincitore della gara unica regionale. Confermati in toto anche gli impegni presi dalla Regione circa la messa a disposizione di 81,5 milioni, nell'ambito del contratto di servizio, per garantire cosi' l'occupazione, in particolare nei primi anni di affidamento. Oltre a questo la Giunta regionale ha anche approvato un piano di formazione finalizzato alla qualificazione del personale - in relazione a servizi quali la controlleria, l'assistenza ai disabili e all'utenza - per un importo pari a 1,2 milioni, che sara' avviato a partire dalle prossime settimane. 

 

Quattordici milioni dalla Regione Toscana per la manutenzione delle strade

Quattordici milioni di fondi regionali alle Province toscane per la manutenzione della strade regionali nel 2014. Lo ha deciso, questo pomeriggio, la Giunta su proposta dell'assessore Vincenzo Ceccarelli approvando una delibera che, nel dispositivo, porta due distinte tabelle: la prima, con risorse che sfiorano i 12 milioni di euro per interventi di manutenzione ordinaria su un totale di 1.357, 182 chilometri di strade regionali; la seconda, con altri 2 milioni di euro, per interventi straordinari - nelle province di Firenze, Lucca, Pisa, Prato e Siena - necessari a ripristinare strade danneggiate da fenomeni di carattere calamitoso e accidentale (in genere si tratta di rimozioni di sensi unici alternati).

"Fin troppo evidente - sottolinea Vincenzo Ceccarelli, assessore toscano ai trasporti - l'importanza di questa nostra delibera, adottata in un momento di grande ristrettezza per le finanze pubbliche: siamo comunque riusciti, anche grazie al recente Priim (Piano Regionale Integrato Infrastrutture e Mobilità) a trovare e a destinare risorse significative per tutelare il patrimonio stradale e per evitare, nel caso delle strade danneggiate da eventi calamitosi, pericolosi aggravamenti delle situazioni".
  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00