Prima Pagina | Lo Sport | Tre vittorie un pari ed una sconfitta è il bilancio sostanzialmente positivo delle giovanili amaranto.

Tre vittorie un pari ed una sconfitta è il bilancio sostanzialmente positivo delle giovanili amaranto.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Tre vittorie un pari ed una sconfitta è il bilancio sostanzialmente positivo delle giovanili amaranto.

Ecco in sintesi quanto è accaduto in questo fine settimana:

 

ALLIEVI A REGIONALI

AREZZO: Truschi, Zammuto, Brunetti (13’st Chiarenza), Guizzunti (20’st Cacioppini), Minocci, Testi, Gerardini (Solimeno), Squarcia (1’st Gallorini), Romagnoli, Franchi, Rossi (31’st Nocentini)

A disposizione: Fosca, Giusti

All. Alessandro Violetti

SANTA FIRMINA: Burioni, Poggesi, Renzi (26’st Lisi), Manenti, Capalbo (4’st Bartaletti), Agostini, Del Pia (20’st Ferretta), Tacconi, Cini, Falsetti, Verni

A disposizione: Giannini, Sisi, Scichilone,

Arbitro: Andrea Ciancio sez. Valdarno

Reti: Rossi (1’ pt), Manenti (29’st)

NOTE: Ammoniti Minocci e Ferretta

AREZZO – Finisce in parità (1-1) la stracittadina degli allievi A regionali tra Arezzo e Santa Firmina. Un risultato che per quanto si è visto, specialmente nella ripresa, premia maggiormente la compagine amaranto che forse, in questa circostanza, avrebbe meritato la sconfitta per l’assoluta confusione manifestata specialmente nella seconda frazione di gioco dove la squadra ospite oltre ad ottenere la rete del pareggio ha anche avuto almeno tre altre buone occasioni per segnare sventate grazie alla buona prestazione del portiere amaranto Truschi, sicuramente il migliore per la compagine di Alessandro Violetti.  La rete di inizio gara,  giunta al 1’ grazie ad una punizione di Rossi che ha ingannato il portiere ospite a causa di  una mancata deviazione di Squarcia, aveva fatto cullare sogni di gloria all’Arezzo che poi ha cercato di incrementare il vantaggio con una ventina di minuti giocati su un buon livello dove c’è da registrare solo una azione insidiosa del Santa Firmina al 3’ con Cini che approfitta di un rinvio non eccelso della difesa spedisce il pallone di poco a lato. Al 10’ un tiro di punizione di Franchi finisce di poco a lato e tre minuti dopo è Gerardini a rendersi pericoloso con un cross non raccolto dai compagni.  Al 17’ altra bella occasione per gli amaranto con Rossi che si libera del proprio marcatore ed effettua un tiro che però il portiere ospite riesce ad intercettare. Poi l’Arezzo diminuisce il ritmo e gli ospiti non hanno più avuto problemi tranne  allo scadere quando sempre Rossi a tu per tu con il portiere si lascia ipnotizzare ed effettua un tiro debole che non impensierisce Burioni. La partita degli amaranto finisce praticamente qui perché nella ripresa è il Santa Firmina a prendere con decisione le redini dell’incontro approfittando del vistoso calo dei padroni di casa. Al 29’ arriva il meritato pari degli ospiti con Manniti che di testa svetta sopra i difensori e sfrutta un calcio d’angolo mandando il pallone alle spalle di TRuschi.  Il Santa Firmina tenta il forcing per tentare di portare a casa l’intera posta in palio ma non riesce nell’intento e l’incontro termina in parità. Un risultato che consente al Santa Firmina di salire a quota 34 mantenendo tre punti di margine sugli amaranto in giornata decisamente negativa.

ALLIEVI B

ALLIEVI B

AREZZO FA: Donati(65'Trucchi), Sacchetti(60'Detti), Santini, Martini, Santamaria, Bardi, Sereni(58' Lambardi), Caselli(65'Sanchez), Rosadini, Rufini(55'Acquisti), Scarano

Allenatore: Bacci

FALTERONA: Bartolucci, Andreucci, Innocenti, Pascu, Rausse, Marseglia, Versari, Cianferoni, Lanza, Ghergut, Orlandi.

A disposizione : Innocenti, Sandor, De Filippo, Raggioli, Corazzesi

Allenatore: Rubetti 

RETI:  15' Rufini, 25' 48' Caselli, 41' Bardi, 56' Scarano, 72'Sanchez

AREZZO – Prosegue l’ottimo momento della squadra allievi B dell’Arezzo che  supera nettamente il Falterona per 6 a 0  conquistando la settima vittoria in otto gare e proseguendo  la sua rincorsa verso i piani alti della classifica. Il turno di riposo sembra aver giovato agli amaranto che si sono ripresentati pimpanti e determinati. La gara è stata a senso unico tranne i primi dieci minuti dove gli ospiti si sono resi pericolosi in due circostanze sulle quali però Donati ha messo una pezza. Il proseguo è stato un monologo dell'Arezzo che sblocca la gara al 15' grazie a Rufini ben servito in area da Scarano. Gli amaranto giocano palla a terra e con buone combinazioni e al 25' Caselli firma il 2-0, risultato con il quale termina la prima frazione. La ripresa si apre sulla stessa falsariga e dopo un minuto di gioco arriva il tris di Bardi, il cui tocco è decisivo sulla conclusione a rete di Martini dal limite dell’area . La gara è praticamente chiusa e sulle ali dell'entusiasmo gli amaranto firmano altre tre reti: prima con Caselli che trafigge Bartolucci con un bel diagonale finalizzando una splendida azione, poi con Scarano che in contropiede fulmina l'estremo difensore ospite con un gran destro all'incrocio, infine con Sanchez che riceve palla sulla sinistra, si accentra e lascia partire un destro a giro imparabile. 

GIOVANISSIMI  A

RASSINA: Proietti, Castaldo, Cutini, Certini, Hyskaj Jonny, Palombi, Singh, Hyskay Antonio, Malaj, Ettamra, Ibriami

A disposizione: Lazzeri, Loi

All.  Riccardo Mazzi

AREZZO: Viroli ( 55' Bulgarelli), Panozzi , Peruzzi  (45' Municchi ), Bianchini  (40' Perugini ), Pazzaglia  , Bruni  , Fabbriciani  (55' Rosi ) Capogna  ( 50' Francini ), Celli  , Laurenzi  (50' Censini)  Grottola  ( 55' Ceccherini )

 Allenatore:  David Obligis
RETI:  7’ Fabbriciani,19' Celli, 31' Grottola, 39' Bianchini, 48' e 69’ Municchi, 59' Ceccherini,  64' Celli

 RASSINA – La squadra giovanissimi A dell’Arezzo non smentisce la propria forza e conferma il proprio primato in classifica superando di  goleada il fanalino di coda Rassina .Classico testa-coda di campionato che finisce con la netta vittoria della capolista per 8 a 0 che conclude un intero girone fatto di sole vittorie. É infatti dalla partita di andata con la Sangiovannese che gli amaranto non hanno più lasciato punti per strada, tenendo una marcia impossibile per tutte le avversarie  che una dopo l'altra hanno perso contatto dalla vetta. Un cammino esaltante fatto di 15 vittorie e 2 pareggi senza alcuna sconfitta corredato da miglior attacco e migliore difesa del torneo. Una superiorità indiscutibile e frutto di una rosa di qualità e del lavoro portato avanti con grande professionalità ed abilità dal tecnico Davide Obligis. Anche il Rassina quindi non è potuto sfuggire alla legge dei più forti pur tentando l’impossibile per fare una dignitosa figura.

GIOVANISSIMI B

A.S.D. NUOVA FOIANO : Bellucci, Guerrini, Materazzi, Aquisti, Manganiello, Riccucci, Deluca, Scricciolo, Matteassi, Eljomari, Terrosi.

A disposizione : Romano, Segoni, Bigozzi, Fedeli, Baldi.

All. Ruggero Nerucci

U.S.D. AREZZO F.A. : Viroli, Baglioni, Malentacca, Villani, Vicidomini, Caneschi, Sensitivi, Fata, Duri, Gerardini, Bianchini.

 A disposizione : Baldesi, Bonini L., Andreucci, Canola, Mura.

 All. Tommaso Nardin

RETI: Duri, Fata (2), Sensitivi (3)

Miglior giocatore : Sensitivi, Fata, Baglioni.

GUAZZINO - Settima vittoria consecutiva per la squadra giovanissimi B dell’Arezzo che supera anche l’ostacolo Foiano per 6 a 0. Un risultato che non fa una grinza perché l’incontro è stato praticamente a senso unico e caratterizzato dalla netta superiorità della squadra diretta da Tommaso Nardin che così si è rifatta del pareggio maturato all’andata nelle mura amiche del Villaggio Amaranto. Ben diversa la partita a Guazzino, dove l’Arezzo entra in campo concentrato e dopo soli  due minuti, passa in vantaggio con Duri, bravissimo a finalizzare da pochi passi da Bellucci, su un preciso assist di Gerardini. L’Arezzo, che inizia la partita nel migliore dei modi, non molla un centimetro e dopo poco al’8’ arriva il raddoppio grazie all’ ispiratissimo Gerardini,  in veste di uomo assist, che dal limite dell’area, con un tocco sotto,  mettendo fuori causa tutta la difesa, serve  un bel pallone a  Fata che segna il gol del raddoppio con un morbido pallonetto. Il terzo gol arriva al 25’. L’ arbitro concede una punizione per l’Arezzo dal limite dell’area sul vertice di sinistra e  Sensitivi si appropria della sfera e calcia in porta con una traiettoria perfetta che finisce alle spalle di Bellucci. Questa sara’ l’ultima emozione del primo tempo, che non regalera’ altre occasioni fino alla fine quando l’arbitro mandera’ le due squadre negli spogliatoi. Durante l’intervallo, Nardin effettua tre sostituzioni, facendo scendere in campo Baldesi, Andreucci e Mura per Viroli, Malentacca e Duri. Inizia la ripresa e gli aretini  si rendono subito pericolosi al 5’ colpendo la traversa con Mura.  Tre minuti piu’ tardi e’ Canola a sostituire l’ottimo Fata. Al 15’ ancora una punizione dal limite per l’Arezzo. Gerardini si incarica della battuta, la palla viene intercettata in area dalla difesa, ma Sensitivi e’ abile  a battere a rete all’altezza del dischetto dopo qualche rimpallo. Il quinto gol placa cosi’ il pressing Amaranto, che da adesso in avanti faranno piu’ possesso palla cercando di controllare la partita. Al 31’  e’ pero’ ancora l’Arezzo ad andare a segno con la personale tripletta di Sensitivi, bravo a raccogliere un cross in area e battere a rete, finalizzando cosi ‘ l’ultima azione della partita nata da un rapido contropiede con il Foiano ovviamente sbilanciato per cercare il gol della bandiera.

ESORDIENTI A

FOIANO: Martoriello, Grotti, Sirignano, Bruschi, Esposito, Memoli, Magi, Borgogni, Bucciero, Marra, Cicuniello.

A disposizione : Anteri, Masi, Criscanti, Luongo, Belbahri

AREZZO: Occhini, Sassoli, Andreani, Salvi, Rovetini, Nocentini, Cerciello, Calussi, Giusti, Steccato, Rubechini.

A disposizione : Albiani, Rauti, Bernabei A., Romanelli, Sbranti, Feri, Rodriguez.

Parziali: 1-0 (Cruscanti) ; 0-1 (Steccato); 0-2 (Magi)

FOIANO -  Gli esordienti A dell’Arezzo escono sconfitti dallo stadio dei Pini per 3 a 1 ma  in maniera immeritata per i valori espressi dagli atleti in campo. I locali conquistano la posta in palio grazie a delle buone individualità sopratutto in attacco, e ad alcune decisione dell'esordiente direttore di gara che hanno inciso sul risultato finale. La prima frazione vede gli amaranto gestire molto bene la palla però senza riuscire ad impensierire Martoriello. I locali vengono fuori alzando il baricentro e riescono ad andare in rete grazie ad una palla persa in male a centrocampo dagli aretini, e Cruscanti ben imbeccato in velocità riesce a battere in uscita Occhini.

Nella seconda frazione sempre ottima gestione della palla degli aretini che riescono a fare anche  un paio di uscite di prima palla a terra dal rinvio di fondo. Perfetta l'azione del gol con Rodriguez scatenato sulla fascia sinistra  che mette in mezzo davanti alla linea di porta dove Steccato è pronto per appoggiare in rete. Nella terza frazione c'è stato un equilibrio da ambo le formazioni spezzato dalla decisione dell’arbitro  di concedere un rigore ai locali per un atterramento in area di Cuciniello dovuto però ad un normale contrasto di gioco. Poco dopo   si ripete in negativo  quando Rubechini viene steso a centrocampo con il gioco che incredibilmente prosegue con una ripartenza foianese finalizzata da Magi a tu per tu con Occhini.C'è grosso rammarico negli gli aretini per aver perso la partita contro un avversario alla portata, e, nonostante le decisioni sfavorevoli dell’arbitro, sicuramente fatti in buona fede,  è opportuno evitare di attaccarsi a tale alibi ma pensare di migliorare l'aspetto relativo alla grande mole di gioco non finalizzata a dovere negli ultimi 15 metri.

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0