Prima Pagina | Lo Sport | Due vittorie e due sconfitte sono il bilancio di questo fine settimana per le giovanili amaranto.

Due vittorie e due sconfitte sono il bilancio di questo fine settimana per le giovanili amaranto.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Due vittorie e due sconfitte sono il bilancio di questo fine settimana per le giovanili amaranto.

 

ALLIEVI A REGIONALI

O’RANGE CHIMERA: Pelliccio, Basagni, Ercolano, Facciuti, Severi, Franci, Parigi, D'Elia, De La Torre, D'Abbrunzo, Russo.

A disposizione: Lamazza, Ismaili, Grassi, Imperiosi, Scartoni, Pela.

All. Petrollini

 

AREZZO: Fosca, Zammuto(78'Gallorini), Chiarenza(58' Brunetti), Cacioppini(50' Guizzunti), Giusti(42' Minocci), Testi, Gerardini(66' Nocentini), Squarcia, Romagnoli, Franchi, Rossi(62' Solimeno)

All. Alessandro  Violetti

 

Arbitro: Buoncompagni

 

Reti: 20'  81' D' Abbrunzo, 71' Solimeno

 

AREZZO – Sconfitta immeritata da parte della squadra allievi A dell’Arezzo che è stata superata nel derby cittadino per 2 a 1 dall’O’ Range Chimera che così  prosegue la sua corsa nei piani alti della classifica. E' stata una gara equilibrata, ben giocata da entrambe le squadre e decisa nel finale oltre la “zona Cesarini” dal solito D'Abbrunzo che nella partita di andata aveva segnato 3 reti ed in questa è stato autore della doppietta che ha portato al successo la propria compagine. Una vera beffa per gli amaranto che sul piano del gioco avrebbero meritato quantomeno il pareggio, ma hanno pagato le occasioni fallite e qualche errore difensivo. Dopo una prima parte equilibrata la gara si sblocca al 20' quando D'Abbrunzo sfrutta un innocuo lancio lungo dalla difesa e anticipa Fosca che  legge male  la traiettoria del pallone uscendo con netto ritardo. Gli amaranto non ci stanno e prima invocano un calcio di rigore quando Pelliccio travolge Rossi in area e poi sprecano una clamorosa palla gol con Romagnoli che tutto solo si fa ipnotizzare dallo stesso portiere locale. Il primo tempo si chiude con il Chimera in vantaggio.  Nella ripresa il ritmo della gara cala ma l'Arezzo continua a premere e spreca l'1-1 con Guizzunti ben servito da Gerardini. Dalla parte opposta il match ball capita sui piedi di Russo che però non è in grande giornata. Al 60' l'Arezzo va vicinissimo al pareggio con Romagnoli che si gira bene in area e calcia a botta sicura trovando un incredibile risposta di Pelliccio. Il gol è comunque nell'area e arriva al 71' con Solimeno che sfrutta l'assist di Romagnoli e realizza l'1-1 in diagonale. Quando il pareggio sembra scontato, arriva la seconda rete di D'abbrunzo che sfrutta un cross dalla destra di Parigi, controlla e scarica un destro sotto la traversa che batte l'incolpevole Fosca. Una giornata decisamente sfavorevole ai colori amaranto in considerazione di una classifica che è diventata più difficile in considerazione del sorpasso di alcune avversarie che hanno colto importanti affermazioni in questo turno. E domenica c’è in programma un altro derby stracittadino al Villaggio Amaranto contro il Santa Firmina che ora sopravanza la squadra di Violetti di tre punti. Sarà quindi importante riuscire a conquistare l’intera posta in palio per compiere l’aggancio in classifica e chiudere il ciclo delle stracittadine almeno con un successo dopo il pari con la Tuscar di due settimane fa e il ko con l’O’Range in questo turno.

 

GIOVANISSIMI A

AREZZO: Mancini (62' Donati), Panozzi, Municchi ( 45' Peruzzi), Lambardi (47' Laurenzi) Pazzaglia, Bruni, Sanchez (65' Bianchini), Capogna, Celli (60' Francini), Censini,  Grottola ( 55' Fabbriciani).

All. David Obligis

AREZZO - Grande prova di forza della compagine giovanissimi A dell’Arezzo, che batte un buon Union Team Chimera per 4 a 0  sfoderando specialmente nel secondo tempo, una prestazione devastante in ogni reparto a dimostrazione che il primo posto in classifica è sicuramente meritato e garantito dal migliore attacco e dalla migliore difesa. Complessivamente il dato statistico dice che questa squadra ha conquistato ben 14 vittorie e 2 pareggi senza conoscere sconfitta e tutto questo è reso possibile da una compattezza di squadra e da un gioco difficilmente riscontrabili in campionati di questo tipo. Ma veniamo alla cronaca. La partita comincia con l'Arezzo subito in avanti con Grottola che dopo 3' si invola verso la porta di Luzzi e serve uno splendido assist a Celli che solo davanti al portiere spara incredibilmente alto.  Passano 2' e il Chimera sfiora il vantaggio grazie ad un errato retropassaggio di Bruni su cui si avventa Vagheggi ma Mancini con una pronta uscita fa perdere il tempo giusto al bomber ospite. Scampato il pericolo l'Arezzo riparte alla caccia del vantaggio che  arriva meritatamente al 31' ed é frutto di una fantastica azione corale, fatta tutta di tocchi di prima, Capogna - Sanchez – Grottola. Quest'ultimo serve senza guardare Celli che con un gran diagonale fulmina Luzzi. La ripresa si apre con un'occasione clamorosa dell'Arezzo al 2' con  Panozzi che si beve tre  avversari e serve Celli che da dentro l'area piccola, tutto solo, controlla la palla ma calcia incredibilemente a lato.  Il raddoppio  arriva con un imperioso colpo di testa di Bruni su angolo di Laurenzi.  Subito il raddoppio il Chimera tira i remi in barca e al 20’' arriva anche il tris grazie a Capogna che dopo una bella serpentina in area di rigore serve Celli che appoggia facilmente la palla in rete. Gli ultimi minuti vedono salire in cattedra i neo entrati Fabbriciani e Francini che si danno un gran da fare alla ricerca del gol personale.  É luzzi ad evitare un passivo più ampio, grazie a due grandissime parate prima su Sanchez e poi su Fabbriciani.
Al 23’' si rivede il Chimera che sugli sviluppi di un calcio d'angolo giocato corto trova il tiro dalla distanza con Donati, ma Mancini devia in angolo. Il poker arriva comunque all'ultimo minuto, grazie ad una grande azione di Francini, che salta un avversario e serve una bella palla a Bianchini che anticipa tutti e mette in rete.Con questi 3 punti l'Arezzo incrementa il vantaggio sulle inseguitrici, sfruttando la sconfitta dell'Archiano e il pareggio del Sangiovannivaldarno.

GIOVANISSIMI B

U.S.D.AREZZO F.A. : Viroli, Caneschi, Andreucci, Villani, Vicidomini, Parlangeli, Canola, Fata, duri, Mura, Bonini M.

A disposizione : Bonini L., Bianchini, Sensitivi, Cerciello, Rubechini.

All. Tommaso Nardin

A.C. BIBBIENA SQ.B : Fognani, Andreini, Giovannini, Manneschi, Rossi, Gambineri, Cendali, Bonini, Braccini, Panci, Dellai.

A disposizione : Masetti, Basagni, Boldrini, Paggetti.

All. Angiolo Tellini

Marcatori : Mura(2), Boldrini.

AREZZO - Continua la serie di risultati utili per i giovanissimi B dell’Arezzo   che vincono anche con il Bibbiena B per 2 a 1 una  partita non valevole per la classifica, ma giocata dalle due formazioni con il massimo impegno. Gli amaranto scendono in campo con una formazione inedita per via delle molteplici assenze forzate, dimostrando pero’, fin dalle prime battute di gioco, che la rosa a disposizione di Nardin e’ ben organizzata, e con schemi collaudati e che quindi anche cambiando molti elementi della squadra base, il risultato rimane invariato senza avere alcun tipo di penalizzazione. Un gruppo quindi ben assortito e diretto a livello ottimale da Tommaso Nardin e dai suoi collaboratori che , in poco tempo, sono riusciti a far crescere i ragazzi a disposizione in maniera incredibile al punto da diventare una delle squadre più forti del torneo. L’equilibrio della partita dura fino quasi allo scadere del primo tempo, quando Mura, al 32’ entra in area, taglia tutta la difesa e insacca alle spalle dell’incolpevole Fognani. La ripresa inizia con buon ritmo, e come era prevedibile il Bibbiena prova fin dalle prime battute di riagguantare il risultato, ma senza rendersi particolarmente pericoloso. All’11’ Mura, segna il gol del raddoppio con un morbido pallonetto che scavalca Fognini in uscita bassa. Passano ancora due minuti e l’Arezzo va vicina al terzo gol che poteva chiudere la partita con Duri, ma l’estremo difensore casentinese e’ ancora bravo a sventare. La partita sembra essere in mano all’Arezzo , quando al 20’, l’arbitro inconcepibilmente concede un rigore al Bibbiena per uno scontro di gioco avvenuto abbondantemente fuori area tra Vicidomini e Boldrini. Proprio quest’ultimo tra l’incredulita’ generale si appropria del pallone e si presenta sul dischetto battendo a rete. Partita quindi riaperta, ma la squadra di Nardin non ci sta’ e continua a giocare in maniera ordinata non concedendo più nulla agli avversari.

ESORDIENTI B

AREZZO:  Varriale, Barbagli, Gudini,  Scaccioni, Caneschi, Fazzuoli, Evirati, Foresi, Banchetti

 A disposizione: Tecchi, Sacchetti, Bulgarelli, Bichi , Spatola, Sbardella, Nseer

All. Tommaso Nardin

BIBBIENA b: Ombra, Lunghi, Farini , Ceccantini, Bandelloni, Cherchi, Gallo, Trebbi, Catalani,  Liserre

All. Ceccarelli Piero

Arezzo f.a. Bibbiena b 1-3
Parziali 0-1/0-0/1-2

 

AREZZO – Gli esordienti B dell’Arezzo escono sconfitti per 3 a 1 dall’incontro casalingo che li vedeva opposti alla squadra B del Bibbiena. Un incontro quindi ininfluente ai fini della classifica ma che è sicuramente servito per maturare ulteriore esperienza da parte di una squadra che è sicuramente inesperta ed alle prime armi e che necessita di ulteriori rodaggi per consolidare una crescita che comunque da inizio stagione è stata tangibile a testimonianza del buon lavoro svolto da parte di tutto lo staff tecnico amaranto. Partita ben giocata da entrambe le formazioni con il Bibbiena più cinico che concretizza le occasioni avute. Gli amaranto  giocano bene anche se a volte a ritmi un po' lenti e creano diverse occasioni, colpendo anche  due traverse e non potendo incrementare il proprio bottino grazie ad alcune ottime parate del portiere Ombra apparso un baluardo invalicabile. Il primo tempo è stato sostanzialmente equilibrato ed  il pari sarebbe stato più giusto anche se i casentinesi sono evidentemente riusciti a passare grazie ad una azione che ha preso di infilata la difesa dei ragazzi di Tommaso Nardin. Nel secondo tempo l’equilibrio è stato più evidente tanto è vero che nessuna delle due squadre è riuscita a passare al punto che il parziale è finito a reti inviolate anche se ciascuna delle due squadre non è rimasta certo passiva ma ha fatto il possibile per segnare. Più movimentato il terzo tempo dove gli ospiti sono riusciti a segnare due reti mentre gli amaranto sono riusciti a realizzarne una sola su calcio di rigore trasformato da Banchetti.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0