Prima Pagina | Lettere alla redazione | Lettere. C'è sempre una Lega più Lega che.........ti lega!

Lettere. C'è sempre una Lega più Lega che.........ti lega!

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Lettere. C'è sempre una Lega più Lega che.........ti lega!

 

 

Questa mattina nel tempo intercorrente l'agganciamento dei 6 bottoni della camicia, mentre ho acceso la televisione mi sono imbattuto nella deputata  Lara Comi  eurodeputata Pdl, lombarda la quale era molto arrabbiata per il risultato del referendum svizzero che inserisce nuovamente le quote per i lavoratori e i frontalieri stranieri :"...........tutti quegli italiani onesti che tutti i giorni vanno a lavorare in territorio elvetico saranno messi in difficoltà". Pur non essendo la deputata una leghista, appartiene culturalmente a quell'aria politica e tutto ciò mi ha fatto riflettere.

Il risultato svizzero del referendum riguardante la restrizione all'ingresso di stranieri, ha segnato una spaccatura territoriale, con la svizzera-romanda (Ginevra, Losanna e Neuchatel) e le città più popolose come Zurigo e Basilea più aperturiste, mentre il territorio più interno e le città di Berna e Lucerna più ostili al mantenimento dello status quo. Gli osservatori avevano previsto una vittoria dei "tolleranti" di stretta misura; ma non avevano tenuto conto dell'ondata Ticinese. Lo scarto finale 19.000 voti circa è da attribuire ai 44.000 suffragi di scarto, ottenuto nel cantone di Lugano e Bellinzona con una percentuale record del 68%, la più alta nella Confederazione.

Nel cantone italofono si è quindi sviluppata una campagna "anti-italiana" molto forte capeggiata dal partito della Lega Ticinese di Bignasca, la quale ha fatto leva sul fatto che con "l'introduzione delle quote di stranieri saranno stati mandati via tutti quegli italiani che vengono a lavorare per un basso stipendio (non meno di 3.000 € mensili nota bene) e che tutti i giorni fanno avanti-indietro da l'Italia e ci rubano il lavoro". Una sorta di Lega Nord ticinese che nell'ultima elezione Federale ha sfondato il 30%.Gli "straccioni" non sono meno di 40.000 giornalieri.

Prontamente, essendosi visto scavalcare, l'ottimo Maroni governatore della Lombardia, ha richiesto una improbabile zona franca per la regione.

Ho sempre avuto simpatia per la Svizzera, nazione federalista al 100%, dalla storia ultra-settecentesca , e che è sempre stata governata da un direttorio di 7 ministri (rigorosamente due socialisti, due di centro, due liberali e uno di destra), con un Parlamento sovrano e dalla grande forza della Democrazia referendaria e sempre in testa a tutte le classifiche economiche.

Immagino che tra le migliaia di persone che si recano dalle province di Bergamo, Varese, Como in territorio elvetico ci saranno anche dei leghisti e cosa penseranno adesso?

La Svizzera, che attualmente ha il 23% di stranieri, ha sempre poi fatto un compromesso nelle sue decisioni  e quindi dopo un referendum anti Mastricht nei primi anni 90, ha prontamente corretto la sua posizione aderendo al trattato di Schengen nel 2000 visto che il suo benessere economico si stava intaccando.

Non esito a credere che tra qualche anno questa decisione sarà rivista e corretta, quando la mancanza di manodopera di questo piccolo colosso economico sarà  messa in discussione dalla penuria di lavoratori e le merci non circoleranno più facilmente come prima.

La demagogia si sa fa brutti scherzi!

Pietro Nenni diceva che "...... a fare i puri c'è sempre qualcuno più puro che ti epura!", così i mitici Democratici di Sinistra, furono scavalcati a sinistra dai girotondini, Nanni Moretti che urlava a D'Alema: "Noi non vi diamo deleghe in bianco" nel tripudio della folla, (vi immaginate se Ken Loach l'avesse detto a Tony Blair cosa sarebbe successo?) resterà negli annali. I girotondini furono scavalcati da Di Pietro. Tutti questi simpatici personaggi sono stati spazzati via da Beppe Grillo. Aspettando il prossimo puro!

 

Ora la Lega Nord è stata scavalcata dalla Lega Ticinese, chi sarà il prossimo scavalcatore?

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0