Prima Pagina | Politica società diritti | LO STATO VERSA ALLA PROVINCIA I DIECI MILIONI DI EURO DOVUTI

LO STATO VERSA ALLA PROVINCIA I DIECI MILIONI DI EURO DOVUTI

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
LO STATO VERSA ALLA PROVINCIA I DIECI MILIONI DI EURO DOVUTI

L'importante annuncio dato al consiglio provinciale dal Presidente Vasai e dall'Assessore Ducci. Cambio di nome del gruppo Pdl, che si chiamerà Pdl-Forza Italia

 

La Provincia di Arezzo ha ricevuto dallo Stato gli oltre dieci milioni di euro di crediti per i quali aveva intrapreso un'azione legale presso il Tribunale di Firenze. Ad annunciarlo in avvio di seduta del consiglio provinciale di oggi sono stati il Presidente della Provincia Roberto Vasai e l'Assessore al bilancio Piero Ducci. “Esprimiamo grande soddisfazione- hanno detto Vasai e Ducci – per questo riconoscimento di quanto ci era dovuto, che sgombra il campo anche dalle polemiche di questi mesi secondo le quali avremmo basato i nostri bilanci su cifre fantasma. Registriamo anche che, grazie alla strada che abbiamo intrapreso con tanta decisione ricorrendo al decreto ingiuntivo, la nostra Provincia è stata tra le prime, dopo i casi degli anni precedenti di Venezia e Treviso, a ricevere le spettanze erariali dallo Stato”. Ricordiamo che si trattava di vecchi crediti per spettanze erariali mai trasferite agli enti locali a seguito di leggi finanziarie succedutesi nel tempo che bloccavano l’erogazione in presenza di capienza del conto di tesoreria. Per obbligare lo stato ad erogarli, la Provincia di Arezzo, in data 12 febbraio 2013, aveva ricorso presso il Tribunale di Firenze al fine di ottenere decreto ingiuntivo nei confronti del l Ministero dell’Interno. “Quando abbiamo inserito questi crediti in bilancio – ha proseguito l'Assessore Ducci - eravamo consapevoli delle responsabilità che ci saremmo assunti, ma è grazie a questo inserimento che oggi li abbiamo potuti incassare. Rimarco con amarezza che lo Stato si è comportato come un soggetto privato sull’orlo della bancarotta, provando anche a resistere in giudizio pur in presenza di somme che lo stesso Ministero dell'Interno ci aveva riconosciuto come dovute. Siamo orgogliosi di quello che abbiamo fatto, eravamo certi che la cosa si sarebbe risolta in termini positivi. Devo anche dire però che ci è dispiaciuto che su questo si sia fatta una polemica politica, si è giudicato il bilancio come inficiato da una procedura non corretta sul piano amministrativo. Per questo oggi sono particolarmente contento di poter tranquillizzare i consiglieri di maggioranza che hanno dato fiducia alla Giunta votando il bilancio consuntivo 2012 e il preventivo 2013 e assumendosi le proprie responsabilità”, ha concluso l'Assessore Ducci. Il consiglio provinciale ha poi approvato, con il voto favorevole della maggioranza e la significativa astensione dei gruppi di opposizione, variazioni al piano dei lavori pubblici proposte dall'Assessore Francesco Ruscelli e riguardanti la variante alla Sr 69 in Valdarno, la variante di Santa Mama, la realizzazione di un collegamento pedonale tra la zona di Castagnoli e l'abitato di Santa Mama, la ristrutturazione del complesso scolastico di piazza della Badia, interventi di difesa del suolo e sulla Riserva Naturale del Sasso di Simone e, su proposta dell'Assessore Ducci, alcune variazioni di bilancio. Durante i lavori il capogruppo del Pdl Lucia Tanti ha anche annunciato il cambio di denominazione del gruppo, che si chiamerà ora Pdl-Forza Italia. “Del nuovo gruppo faranno parte tutti i consiglieri che fino ad ora erano nel gruppo Pdl”, ha spiegato Lucia Tanti.

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0