Prima Pagina | Cronaca | Arrestate quattro persone per il borseggio ai danni una anziana al supermercato.

Arrestate quattro persone per il borseggio ai danni una anziana al supermercato.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Arrestate quattro persone per il borseggio ai danni una anziana al supermercato.

Martedì 26 novembre le “volanti” dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura di Arezzo hanno tratto in arresto quattro persone per furto aggravato ai danni di una anziana, a cui era stato sottratto il borsello all’interno del supermercato ove la donna era intenta ad effettuare degli acquisti. I responsabili venivano identificati per quattro cittadini bulgari:D.K. del 1967; Z. Z. del 1988; D.G. del 1991; M.E. del 1993;, rispettivamente due uomini e due donne.

I poliziotti, impegnati nel quotidiano controllo del territorio aretino, notavano un’autovettura sospetta nel parcheggio del supermercato, al cui interno vi erano due uomini; ivi sono sopraggiunte due donne appena uscite dal supermercato, risultate poi le autrici materiali della sottrazione del borsello alla signora, che, ancora intenta a proseguire gli acquisti, non si era nemmeno accorta del fatto. L’auto imboccava l’uscita del supermercato, ed alla vista della Volante che la seguiva, le due donne dopo 500 metri discendevano dal veicolo e proseguivano in direzioni diverse, nel tentativo di far perdere le tracce gettando la borsa in un cassonetto.

Tuttavia, gli uomini della Polizia di Stato raggiungevano le donne e  recuperavano il maltolto, mentre un altro equipaggio fermava l’autovettura con a bordo i due uomini .

 L’attenta osservazione  da parte degli agenti, insospettiti dal comportamento dei quattro,  ed il  pronto intervento degli stessi hanno permesso di cogliere in flagranza e di fermare gli autori del reato, riconsegnando l’intera refurtiva – la borsa con il suo contenuto – all’anziana vittima del furto aggravato, ignora di quanto si era verificato.

I quattro sono stati condotti in Questura; dopo l’arresto eseguito dagli agenti, su disposizione del magistrato del pubblico ministero sono stati ristretti presso la locali camere di sicurezza in attesa del rito per direttissima fissato per la giornata odierna, significando che una delle due autrici del furto è stata scarcerata in quanto in stato di gravidanza.

 

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0