Prima Pagina | Politica società diritti | Romizi: “costituire il Comitato per la qualità del servizio idrico”

Romizi: “costituire il Comitato per la qualità del servizio idrico”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Romizi: “costituire il Comitato per la qualità del servizio idrico”

Sia quello regionale che quelli di ambito. Lettera ai vertici della Regione Toscana

 

 

 

Costituire subito il Comitato regionale per la qualità del servizi idrico integrato e di gestione integrata dei rifiuti urbani. Questa la richiesta che Francesco Romizi, assessore con delega al ciclo delle acque, ha formulato con una lettera inviata al Governatore Rossi, al Presidente del Consiglio regionale, Monaci, all'assessore ai trasporti Ceccarelli, all’assessore ad energia e ambiente Bramerini e ai Consiglieri regionali De Robertis, Brogi, Manneschi, Chiurli, Mugnai e Ammirati.

“La sua costituzione – ricorda Romizi – è prevista della legge regionale 69 del 2011. Gli organi dell’Autorità Idrica Toscana sono operativi dal 26 ottobre dello scorso anno ed è quindi arrivato il momento di dare completa attuazione alla legge con la formazione sia del Comitato regionale che di quelli d’ambito per verificare la qualità del servizio idrico. Ricordo che in base all’articolo 47 della norma regionale, il compito del Comitato è segnalare “eventuali criticità” e formulare proposte “per la qualità, l’efficienza e l’efficacia del servizio”.

Il Comitato è composto dai rappresentanti delle istituzioni, dei sindacati, delle categorie economiche, delle associazioni dei consumatori e del Comitato toscano dei movimenti per l’acqua.

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0