Prima Pagina | Lo Sport | Poker amaranto, pratica Fiesole archiviata. Quadrini mattatore con due gol

Poker amaranto, pratica Fiesole archiviata. Quadrini mattatore con due gol

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Poker amaranto, pratica Fiesole archiviata. Quadrini mattatore con due gol

Gli amaranto vincono largo contro un avversario morbido che si sfalda dopo aver subito la prima rete. L'ex Sassuolo, per la prima volta titolare, ripaga la fiducia di Mezzanotti con una doppietta e una bella prestazione. A segno anche Martinez e Idromela

By Amarantomagazine

 

Ore 14.30 - C'è un solo precedente fra Arezzo e Fiesole al Comunale ed è quello relativo allo scorso campionato. Finì 0-0, ma stavolta gli amaranto devono fare bottino pieno per riprendere la rincorsa alla vetta della classifica.

Mezzanotti ha a disposizione anche Rubechini, che in settimana si è allenato a parte per un problema muscolare e va in panchina. Per la prima volta gioca titolare Quadrini. Tornano Carminucci e Tonettoin difesa al posto di Bellavigna e Ruggeri, mentre a sorpresa Scarpelli prende il posto di David fra i pali. Confermato il resto della formazione.

Il Fiesole viene da sei sconfitte nelle ultime sette giornate e Carobbi dispone la squadra con un prudente 5-4-1 per chiudere le corsie laterali. In porta c'è Ivan, avversario di tante partite nei professionisti, mentre in attacco resta fuori Aperuta, miglior cannoniere degli ospiti a quota 5 gol in stagione.

Arbitra Corona di Oristano, fischietto esperto al terzo anno in serie D. 

Dopo due minuti, Scarpelli si prende subito gli applausi: su un colpo di testa ravvicinato di Campus, imbeccato dal corner, si distende a destra e devia in angolo. All'8' primo tiro in porta amaranto: ci provaQuadrini ma il suo sinistro è troppo centrale.

Dopo un buon avvio del Fiesole, gli amaranto alzano il ritmo, anche se la retroguardia ospite fa muro. Tra il 20' e il 21' ci provano in rapida sequenza Martinez, dopo una iniziativa in velocità di Quadrini, e poiCarfora con un sinistro al volo. Il primo tiro è parato, il secondo termina alto.

La partita si sblocca alla mezz'ora, quando Chini falcia clamorosamente Martinez dentro l'area. E' rigore netto e giallo per il difensore. Stavolta a calciare non si presenta Essoussi ma Quadrini, che con un tiro potente a mezz'altezza infila Ivan alla sua destra.

Il tempo di battere il centro e l'Arezzo raddoppia. Cross di Tonetto da sinistra e Martinez, all'altezza del secondo palo, stacca più alto di tutti e infila in rete. Secondo centro per l'argentino, che aveva segnato solo su rigore a Ponte San Giovanni.

Il Fiesole in pratica sparisce dal campo e l'Arezzo, nel recupero, mette definitivamente in ghiaccio la partita. Corner di Carfora, spizzata sul primo palo e Quadrini, tutto solo sul secondo, la appoggia dentro di giustezza.

A inizio ripresa Carobbi ne cambia tre in dieci minuti, ma le cose non migliorano. Anzi, l'Arezzo sfiora il poker con Carfora (sinistro sul palo), con Essoussi (esterno della rete) e con Disanto (tiro centrale). Incredibile poi l'occasione mancata da Essoussi al 9': Ivan ribatte corto su conclusione di Carfora e il centravanti, da mezzo metro, la spara altissima sulla tarversa. 

Mezzanotti dà spazio a Idromela per Disanto, a Bricca per un applaudito Martinez. Poi al 27' proprio Idromela firma il poker con un gol da centravanti: stop in area, girata e diagonale vincentenell'angolino lontano. Molto bello. 

Le ultime emozioni le scrivono Ivan e Invernizzi, dando vita a un duello vinto dal portiere, che in piena zona Cesarini stoppa per tre volte le conclusioni dell'uruguaiano. Ma gli amaranto possono sorridere:hanno vinto e anche convinto, nonostante davanti ci fosse un Fiesole così tenero che si tagliava con un grissino. Stavolta non è il caso di cercare il pelo nell'uovo.

 

Stadio “Città di Arezzo”, ore 14.30

AREZZO (4-2-3-1): Scarpelli; Carminucci, Dierna, Zaccanti, Tonetto; Carteri, Carfora (st 30' Invernizzi); Disanto (st 17' Idromela), Martinez (st 26' Bricca), Quadrini; Essoussi.

A disposizione: David, Pecorari, De Martino, Bellavigna, Ruggeri, Rubechini.

Allenatore: Davide Mezzanotti.

Indisponibili: Mencarelli, Cubillos, Dieme.

FIESOLE (5-4-1): Ivan; Chirici, Chini (st 1' Triarico), Bartolozzi, Malquori (st 1' Aperuta), Iaquinandi; Contu, Ettorre (st 10' Donadi), Corri, Costa Slaviero; Campus.

A disposizione: Squarcialupi, Lunardi, Scala, Cicali, Ricceri, Sanni.

Allenatore: Stefano Carobbi.

ARBITRO: Corona di Oristano (Assante di Frosinone – Vona di Frosinone).

NOTE: spettatori presenti 2.000 circa. Ammoniti: pt 30' Chini; st 36' Carminucci, 38' Bricca. Angoli: 7-3. Recupero tempi: 4' e 3'

RETI: pt 31' rig. Quadrini, 33' Martinez, 46' Quadrini; st 27' Idromela

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0