Prima Pagina | Politica società diritti | VIALE MICHELANGELO, DA GENNAIO PARTE IL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE

VIALE MICHELANGELO, DA GENNAIO PARTE IL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
VIALE MICHELANGELO, DA GENNAIO PARTE  IL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE

L’Assessore ai lavori pubblici del Comune di Arezzo Franco Dringoli lo ha promesso ieri (mercoledì 13 novembre) agli operatori nel corso della riunione presso la sede Confcommercio di Arezzo. Ma già entro Natale 2013 il Comune di Arezzo provvederà a migliorare l’illuminazione pubblica e a dare una prima sistemazione al marciapiede con una mantellina di asfalto. Poi, nel 2014 sono in programma i lavori per risistemare sottoservizi ed arredo urbano.

 

Qualcosa si muove per viale Michelangelo. Il progetto di riqualificazione vero e proprio, accurato fin nei minimi dettagli dai sottoservizi all’arredo urbano, arriverà nel 2014. Ma già entro il prossimo Natale l’Amministrazione Comunale provvederà a migliorare l’illuminazione pubblica e a dare una prima sistemazione al marciapiede, ormai sconnesso in più punti, attraverso la messa in opera di una mantellina d’asfalto.

Lo ha promesso l’Assessore ai lavori pubblici del Comune di Arezzo Franco Dringoli agli operatori della strada nel corso della riunione che si è tenuta ieri (mercoledì 13 novembre) presso la sede Confcommercio di Arezzo.

Preoccupati dello stato in cui versa l’asse viale Michelangelo-via Mecenate, i commercianti avevano richiesto un incontro con l’assessore Dringoli per ribadire la necessità di interventi urgenti di sistemazione. E la risposta dell’assessore non si è fatta attendere: “la strada merita un percorso di riqualificazione importante, anche perché ha un rilievo enorme come collegamento verso il centro storico e rientra a pieno titolo nell’area del Centro Commerciale Naturale”, ha sottolineato Franco Dringoli.

“Il Comune”, racconta il responsabile dell’area aretina della Confcommercio Cristiano Beligni, “si è impegnato a redigere un accurato progetto di riqualificazione dell’asse stradale, che comprenderà molti aspetti a partire dai sottoservizi – la rete idrica, in particolare, soggetta in questi ultimi anni a riparazioni sempre più frequenti , per finire con l’arredo urbano. Ma già entro la fine dell’anno, anzi prima di Natale, l’assessore Dringoli ha promesso di  affrontare alcune delle criticità emerse nel colloquio con gli operatori”.

Il primo passo sarà dunque potenziare l’illuminazione pubblica, in certi punti quasi inefficace, come hanno dimostrato anche le rilevazioni effettuate dai tecnici del Comune con appositi macchinari. “Intanto il Comune provvederà alla potatura degli alberi che attualmente offuscano la luce dei lampioni esistenti, poi l’assessore Dringoli valuterà insieme agli uffici di Enel Sole se sia possibile anche aumentare i kilowatt”, spiega il responsabile della Confcommerci aretina, “poi ci sarà l’intervento ai marciapiedi, in attesa del cantiere ufficiale dei lavori, che a questo punto potrebbe partire entro il 2014 una volta definito il progetto globale. Siamo certi che potranno beneficiare di questi interventi non solo i commercianti ma soprattutto turisti e cittadini che ogni giorno si trovano a passare nella strada. La riqualificazione risolverà anche problemi di sicurezza che oggi sono all’ordine del giorno, come scippi, risse e addirittura prostituzione”. Il prossimo appuntamento fra operatori commerciali e l’assessore Franco Dringoli è ora fissato verso la fine di novembre, per fare il punto della situazione e seguire passo passo ogni sviluppo della rinascita di viale Michelangelo.

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0