Prima Pagina | L'opinione | Sold Out per Gianni Cuperlo alla Borsa Merci

Sold Out per Gianni Cuperlo alla Borsa Merci

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Sold Out per Gianni Cuperlo alla Borsa Merci

Il partito al gran completo ha riservato una grande accoglienza a Gianni Cuperlo

 

 

 

 

 

Molta gente alla Borsa Merci per assistere alla presentazione del candidato Gianni Cuperlo alla segreteria del PD.

Fino a pochi mesi fa, sostanzialmente uno sconosciuto per gran parte del popolo italiano, è riuscito in pochi mesi a togliersi di dosso l’etichetta da sottoprodotto del laboratorio dalemiano.

Ha esordito presentandoci la sua visione del congresso e del partito, come un grande momento di libertà e di discussione. Una visione obiettivamente chiara di essere di fronte ad un congresso di svolta e nella consapevolezza che il PD, fino ad oggi, non ha saputo mantenere la promessa di un cambiamento di luoghi, strumenti e linguaggi della politica. Per farlo, spiega Cuperlo, è necessario riproporre l'idea di una sinistra moderna ma radicale nei suoi valori, non subalterna alle culture che hanno dominato gli ultimi decenni.

L’obiettivo è guidare la riscossa morale, civile, sociale del Paese, attraverso un nuovo patto di cittadinanza fondato su libertà e giustizia sociale, mettendosi a servizio di una rivoluzione della dignità.

Gli obiettivi declinati da Cuperlo, saranno dunque quelli sul lavoro buono per giovani e donne, sulla lotta alle povertà vecchie e nuove, sulla qualità della vita dei cittadini e delle relazioni umane nei territori, per un nuovo modello di sviluppo sostenibile sul piano sociale e ambientale.

Fino a qui nulla di veramente nuovo, ma la tirata finale è partita dura quando ha cominciato a ricordare che il PD deve dotarsi a ogni livello di organismi dirigenti profondamente rinnovati, più snelli e autorevoli e al tempo stesso coinvolgere direttamente i propri iscritti nell’elaborazione dei programmi e nelle decisioni (come ad Arezzo? ndr).

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0