Prima Pagina | Cronaca | Lungo inseguimento da Arezzo a Pontedera

Lungo inseguimento da Arezzo a Pontedera

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Lungo inseguimento da Arezzo a Pontedera

Avevano commesso un furto a Montevarchi e per sottrarsi all’arresto hanno forzato due barriere autostradali e un posto di blocco, ma alla fine sono stati fermati a Pontedera, dove gli agenti della stradale di tre province sono riuscita a fermarli.

 

Quattro malviventi, uno di nazionalità italiana e tre stranieri originari della Serbia, erano bordo di una Bmw di grossa cilindrata senza documenti e copertura assicurativa e hanno forzato prima la barriera autostradale di Arezzo e poi quella di Firenze infilandosi  successivamente sulla Fi.Pi.Li a Scandicci.

Lungo la A1 i malviventi hanno anche ignorato l’alt intimato da una pattuglia di una sottosezione aretina in servizio lungo l’autostrada, che aveva iniziato a inseguirli dopo che avevano forzato il casello di Arezzo.

Alla fine dietro ai quattro ladri, risultati tutti con precedenti specifici per reati contro il patrimonio, c’erano le pattuglie della polizia stradale di Arezzo, Firenze, Pisa e Montevarchi. Gli agenti sono riusciti a fermare la folle corsa della Bmw a Pontedera.

Nella vettura è stata trovata la refurtiva raggranellata durante il colpo del pomeriggio a Montevarchi. I quattro sono stati denunciati, l’automobile sequestrata così come il bottino.   

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0