Prima Pagina | Politica società diritti | CIMITERO: INTERVENTI A VANTAGGIO DELLA SICUREZZA E DEL DECORO

CIMITERO: INTERVENTI A VANTAGGIO DELLA SICUREZZA E DEL DECORO

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
CIMITERO: INTERVENTI A VANTAGGIO DELLA SICUREZZA E DEL DECORO

Installate 10 telecamere, nuove cancellate e servizi igienici. Posizionata una statua all’ingresso.

 

Tante le novità al cimitero di Arezzo. Dalle telecamere installate tra le lapidi, ai servizi igienici a disposizione dell’utenza realizzati all’ingresso del cimitero Monumentale, per Arezzo Multiservizi l’obiettivo è quello di garantire ai visitatori una maggior accoglienza e una maggior sicurezza tra le lapidi. Le nuove cancellate e una statua, donata da un aretino, completano un quadro a vantaggio del decoro. Questa mattina sono stati il presidente Luciano Vaccaro e il direttore Gianna Rogialli ad illustrare gi interventi effettuati al cimitero di Arezzo per proseguire la strada, ormai intrapresa da anni, di restituire maggior decoro e sicurezza ai cimiteri urbani e in quelli extraurbani.

“Come ogni anno – ha dichiarato il presidente Luciano Vaccaro – Arezzo Multiservizi ha inteso mettere in atto il piano di sicurezza già consolidato in vista della Festività di Ognissanti e della commemorazione dei defunti. Sono molteplici le modifiche alla normale gestione delle aree cimiteriali attuate per  organizzare al meglio il servizio e agevolare le visite”.

Per Luciano Vaccaro “la novità maggiore è sicuramente l’istallazione delle dieci telecamere per vigilare tra le lapidi. L’occhio delle telecamere sarà un deterrente utile a limitare gli spiacevoli episodi di furto che a volte si verificano tra le lapidi soprattutto ai danni delle persone anziane”. “Inoltre – prosegue Vaccaro – abbiamo realizzato altri servizi igienici al cimitero Monumentale con l’obiettivo di migliorare i servizi a favore dell’utenza”.

“Inoltre in occasione delle Festività di Ognissanti – garantisce Vaccaro - proseguirà il servizio di vigilanza tra le lapidi, con servizi di piantonamento e pattugliamento da parte degli agenti di istituti di vigilanza in servizio sia in borghese che in divisa”.

Tra le novità anche l’inaugurazione di un monumento al’ingresso del cimitero. La statua dell’Angelo Ferito, opera dell’artista aretino Ivo Giubbilei che ha voluto omaggiare Arezzo Multiservizi e la cittadinanza di una sua opera a vantaggio del decoro del cimitero.

“All’artista Giubbilei – ha detto Vaccaro – va il mio personale ringraziamento. Arezzo Multiservizi è con piacere che riceve questi atti di liberalità. È per noi la testimonianza che la comunità ha accolto favorevolmente il lavoro che abbiamo fatto in questi anni e ci dimostra stima e riconoscimento per aver cambiato look ai cimiteri. Gesti come quelli di Giubbilei tra l’altro non sono casi isolati e quindi la soddisfazione è doppia”.

È stata poi Gianna Rogialli ad illustrare alcune modifiche organizzative in vista della Festività di Ognissanti che vedrà la chiusura del cancello principale alle auto e l’apertura degli uffici no-stop. “Arezzo Multiservizi – ha spiegato il direttore Gianna Rogialli - al fine di rendere maggiormente serena la visita ai cari defunti da parte dell’utenza ha messo in piedi una serie di iniziative destinate a facilitare l’affluenza dei visitatori”.

“Per i prossimi giorni fino a lunedì 4 novembre – spiega il direttore Rogialli - è prevista la chiusura del cancello all’ingresso di Via Antonio Da Sangallo per impedire il passaggio delle auto. Per le persone disabili l’accesso sarà comunque garantito salendo dalla rampa raggiungibile dall’ingresso del parcheggio di via Gamurrini. Inoltre gli uffici di via Bruno Buozzi rimarranno aperti anche nei giorni festivi, di venerdì 1 novembre e domenica 3 novembre, secondo il normale orario previsto per i giorni feriali. Per tutte le festività attivo anche il punto informazione nella palazzina di Via Da Sangallo diventato sempre più un punto di riferimento per gli utenti che fanno visita ai loro cari”.

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0