Prima Pagina | Economia e lavoro | TRA ALTA MODA E GRANDE OREFICERIA PRENDE IL VIA GOLD IN ITALY

TRA ALTA MODA E GRANDE OREFICERIA PRENDE IL VIA GOLD IN ITALY

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
TRA ALTA MODA E GRANDE OREFICERIA PRENDE IL VIA GOLD IN ITALY

UN ALLESTIMENTO INNOVATIVO ED ELEGANTE PER UNA FIERA ALL’INSEGNA DEL MADE IN ITALY DI QUALITA’. DI GRANDE IMPATTO LE INSTALLAZIONI DI ERMANNO SCERVINO

 

Parte con il piede giusto la prima edizione di “Gold in Italy”, il nuovo evento di Arezzo Fiere e Congressi dedicato al Made in Italy nella produzione orafa, in programma dal 26 al 28 ottobre 2013.

Più di 200 delle migliori aziende orafe ed argentiere presenteranno, inserite in un allestimento che ha convinto tutti i visitatori che hanno affollato gli spazi fieristici nella giornata inaugurale, il top della loro produzione. Taglio del nastro in grande stile, alla presenza delle massime cariche istituzionali regionali e provinciali, con in testa il Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi. Ed è stato proprio il Presidente il primo a congratularsi con l’organizzazione per la bellezza dell’allestimento e per lo sforzo prodotto.  “Esteticamente molto suggestivo – ha sottolineato Enrico Rossi – e certamente importante dal punto di vista economico per tutto il territorio. Credo che questa iniziativa ribadisca l’importanza di Arezzo Fiere e Congressi per il distretto orafo aretino e per l’intero comparto orafo nazionale. E richiama, qualora ce ne fosse bisogno, a una strategia sinergica che deve vedere coinvolte tutte le istituzioni”.

Sulla stessa lunghezza d’onda le altre cariche presenti, dal Presidente della Provincia Roberto Vasai al Sindaco di Arezzo Giuseppe Fanfani, fino al neoeletto Presidente della Camera di Commercio, Andrea Sereni, tutti concordi nel ribadire l’ottimo lavoro fatto per questo nuove fiore all’occhiello di AFC.

“Avevamo annunciato un evento innovativo – ha commentato Raul Barbieri, Direttore di Arezzo Fiere e Congressi – e ci sembra di aver rispettato le promesse. Non abbiamo certamente cercato una discontinuità con le altre iniziative ma soltanto assecondato il desiderio di creare una fiera dotata di un suo personale appeal e in grado di accontentare le esigenze delle aziende espositrici, puntando molto sull’Italian Style”.

E lo stile italiano emerge sin dall’ingresso, la bellissima Gold Gallery, un lungo corridoio elegantemente dark illuminato dalle creazione delle aziende orafe collocate in piccole teche incastonate nel pavimento. Un’entrata glamour e suggestiva, molto apprezzata dagli ospiti, soprattutto dai buyer internazionali, altro punto di forza di “Gold in Italy”.

E poi il tocco di classe delle installazioni live a cura di Ermanno Scervino, il grande stilista, che nella bellissima agorà ha “vestito” le creazioni delle aziende espositrici con i suoi splendidi modelli, in rapide sfilate di grandissima classe, nate dalla felice collaborazione tra AFC e Beppe Angiolini, Presidente della Camera Italiana Buyer Moda.

 

E gli applausi che hanno accompagnato i vari momenti della prima giornata di “Gold in Italy” sono certamente il miglior viatico per una manifestazione che sembra nata sotto i migliori auspici.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0