Prima Pagina | Politica società diritti | Il Comune affronti con fermezza il problema delle piogge

Il Comune affronti con fermezza il problema delle piogge

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Il Comune affronti con fermezza il problema delle piogge

I Popolari per Arezzo hanno chiesto alla giunta di intervenire per scongiurare il rischio di allagamenti. Molti i disagi riscontrati in alcune zone di Arezzo: in caso di pioggia è impossibile entrare all'ospedale

 

AREZZO – Ogni volta che piove, Arezzo deve fare i conti con il serio rischio degli allagamenti. Il problema è stato portato in consiglio comunale da Luigi Scatizzi che, consapevole dei disagi che la città si trova puntualmente a vivere in caso di forti piogge, si è rivolto con un'interrogazione all'assessore ai lavori pubblici Franco Dringoli. Il capogruppo dei Popolari per Arezzo ha evidenziato alla giunta i disagi riscontrati in alcune zone particolarmente soggette ad allagamenti: tra queste c'è anche l'entrata dell'ospedale provinciale "San Donato" che, ad ogni acquazzone, è ostruita da molti centimetri d'acqua che impediscono o rendono molto complicato l'accesso alla struttura. «Nel corso degli ultimi mesi - spiega Scatizzi, - è bastato un temporale di poche ore per produrre allagamenti importanti in diverse parti della città e per bloccare intere strade, creando disagi e pericoli per i cittadini. Questa situazione è particolarmente preoccupante in presenza di alcune zone della città come, ad esempio, l'ingresso dell'ospedale, davanti a cui si forma puntualmente una vasta pozza che rende difficoltoso l'utilizzo della struttura sanitaria». Secondo i Popolari per Arezzo questo ripetersi degli allagamenti evidenzia l'esistenza di un problema strutturale per il deflusso dell'acqua piovana. Un problema che la giunta deve affrontare con decisione e senza ulteriori perdite di tempo. «Non è tollerabile che gli aretini vivano ogni acquazzone come un incubo - conclude Lorenzo Roggi, segretario dei Popolari per Arezzo. - Con la nostra interrogazione abbiamo chiesto al Comune di svolgere una verifica tecnica sulla tenuta del sistema di smaltimento delle acque e sullo stato di manutenzione dei tombini cittadini. In base all'esito dell'accertamento, ci auspichiamo che partano immediatamente i lavori necessari per la corretta manutenzione dei tombini e per l'adeguamento dell'impianto di deflusso delle piogge».

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0