Prima Pagina | Cronaca | Maltempo: allagamenti in tutta la provincia. Il Valtina rompe un argine, allagamenti a Bagnoro

Maltempo: allagamenti in tutta la provincia. Il Valtina rompe un argine, allagamenti a Bagnoro

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Maltempo: allagamenti in tutta la provincia. Il Valtina rompe un argine, allagamenti a Bagnoro

La situazione alle ore 12 secondo il monitoraggio del Centro situazioni della protezione civile. I bambini della scuola di Antria, chiusa stamani a causa dei danni provocati dal maltempo, sono stati accompagnati nei locali della scuola Vasari (zona San Clemente). Problemi di circolazione anche su strade e sottopassi cittadini

Piogge e danni all’impianto elettrico: chiude per 3 giorni il nido di Bagnoro

La situazione più critica a Bagnoro dove il torrente Valtina ha rotto un argine poco prima del centro abitato. L’acqua è defluita verso i campi allagando i terreni e il conseguente allagamento dei locali semi interrati del nido di Bagnoro. Le centraline elettriche sono state danneggiate e richiedono interventi di  messa in sicurezza e ripristino per consentire il normale funzionamento della struttura educativa. Il sindaco Fanfani ha quindi firmato l’ordinanza con la quale si provvede, in via precauzionale, alla sospensione delle normali attività  educative per i giorni 22, 23 e 24 ottobre, in modo da  poter provvedere al ripristino degli impianti e quindi al ripristino delle condizioni di sicurezza dei locali

Problemi anche in molte zone periferiche a cominciare da San Zeno e dall’area via Romana – San Marco. Ad Antria la scuola è stata chiusa a causa d’infiltrazioni d’acqua e i bambini sono stati accompagnati nei locali della scuola Vasari, a San Clemente, dove hanno atteso le famiglie.

Problemi di viabilità su alcune strade, in modo particolare via Buonconte da Montefeltro e viale Santa Margherita. E in alcuni sottopassi che sono stati invasi dall’acqua, soprattutto nelle zone di via Fratelli Lebole e via Arno.

Una cinquantina gli uomini al lavoro dalle prime luci di questa mattina. Non solo addetti dell’amministrazione comunale ma anche dipendenti di cinque ditte esterne, convenzionate con l’Ente per fronteggiare emergenze. In piena mobilitazione la Polizia Municipale, impegnata a garantire al meglio possibile la circolazione sulle strade.

Operai ancora al lavoro per la sistemazione dell’argine del torrente Valtina.

Il Centro situazioni della protezione civile della provincia di Arezzo in costante attività a seguito delle abbondanti piogge che si sono abbattute nell’intero territorio provinciale. Più di 100 le persone impegnate a fronteggiare l'emergenza tra personale del servizio viabilità e della protezione civile della Provincia e volontari; attivato anche il servizio di piena per il superamento della soglia di secondo livello del torrente Foenna, tra la Provincia di Arezzo e quella di Siena. Il servizio viabilità della Provincia segnala la chiusura causa frana della SP67 di Camaldoli tra Serravalle e Camaldoli, con individuazione di viabilità alternativa, e allagamenti vari sulla SR71. Riaperta da pochi minuti la la SP11 Lungo Arno, chiusa a causa dell'incidente in A1 con sversamento di materiale ferroso lungo questa strada, e individuata comunque viabilità alternativa lungo la SR69 e SP16 di Mercatale. Riaperte anche la SP9 Fiorentina, nel Comune di Castelfranco di Sopra, e la SP 8 del Botriolo, sempre nello stesso Comune, che erano state chiuse per allagamenti. Allagamenti si registrano invece sulla sp 43 della Libbia in loc. Ponte alla Chiassa e sulla Sp 540 della Valdambra. Dalla Valdichiana si segnalano nel Comune di Lucignano, a causa della piena del Torrente Foenna, esondazioni del reticolo minore in loc. Renaia per esondazione del Torrente Vescina, con conseguente chiusura della SC di Renaia. Si registrano inoltre vari allagamenti localizzati su tutto il territorio. Dal Casentino nel Comune di Poppi, in loc. Badia Prataglia, allagamento del centro abitato con interessamento di alcune attività commerciali; in loc. Becarino e San Martino a Monte si registrano alcuni smottamenti; in loc. Ponte a Poppi intasamento di alcune caditoie con mancata ricezione del sistema fognario. In Valtiberina arrivano segnalazioni riguardanti il Comune di Pieve Santo Stefano, dove a causa della mancata ricezione del sistema fognario si registrano allagamenti localizzati, e nel Comune di Sansepolcro esondazione del Torrente Fiumicello con interessamento di abitazioni. In Pratomagno nel Comune di Pian di Scò, in loc. Faella allagamenti vari sul territorio comunale. Si registrano inoltre allagamenti diffusi in tutto il territorio provinciale e sono in corso i sopralluoghi da parte dei tecnici dei Comuni e Centri Intercomunali per registrare le eventuali ulteriori criticità. Le previsioni meteo della Regione Toscana prevedono temporali nel corso del pomeriggio in gran parte della Toscana. 


  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Image gallery

Vota questo articolo

5.00