Prima Pagina | Politica società diritti | Soddisfazione per il candidato unico Massimiliano Dindalini

Soddisfazione per il candidato unico Massimiliano Dindalini

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Soddisfazione per il candidato unico Massimiliano Dindalini

“Cogliamo l’occasione, alla luce della presentazione della candidatura unitaria di Massimiliano Dindalini, per esprimere tutta la nostra soddisfazione. – dichiarano i sostenitori aretini di Gianni Cuperlo – Siamo convinti che Massimiliano saprà interpretare bene il ruolo di segretario, in un quadro di unità del partito e di rilancio della sua azione. Siamo certi che il lavoro dei prossimi anni sarà duro e avrà bisogno non solo dell’unità del partito, ma anche di un confronto serio sul merito delle questioni che attengono al futuro del nostro territorio.”
I componenti del comitato comunale Arezzo per Gianni Cuperlo tengono a precisare, in merito alla discussione in corso sul congresso dell’Unione comunale di Arezzo, che anche in città si può arrivare, come a livello provinciale, ad un esito unitario.
” Abbiamo tutti a cuore il partito e la sua unità – precisano i sostenitori di Cuperlo ad Arezzo – per questo siamo disponibili a cercare insieme un approdo unitario anche per il congresso dell’Unione Comunale di Arezzo. La fase che stiamo vivendo, la crisi economica che colpisce anche la nostra realtà e l’esigenza di dare risposte concrete agli aretini, ci spingono a credere che adesso sia utile uscire da questo congresso in maniera unitaria. Ma la ricerca dell’unità non può prescindere dal confronto sui temi e sul ruolo del partito: noi crediamo che il PD, a livello locale e come nazionale, debba essere ricostruito. Serve un investimento forte di idee e di impegno sul partito per costruire un gruppo dirigente che sappia dare un nuovo protagonismo al PD ad Arezzo ed un ruolo più forte anche nei confronti della amministrazione comunale.”
Lavoro, sviluppo locale, lotta alle povertà, scuola e ambiente sono alcuni degli elementi principali che i sostenitori di Cuperlo ad Arezzo intendono mettere al centro della proposta politica del PD aretino.
” Ci sono molte questioni che riguardano Arezzo che vanno affrontate, coinvolgendo i cittadini e i nostri iscritti utilizzando tutti gli strumenti di partecipazione di cui il PD può farsi promotore. – continuano i componenti del comitato Arezzo per Gianni Cuperlo – Noi vogliamo un partito aperto, che sappia mobilitare e raccogliere intelligenze, che possa aprire dal giorno dopo il congresso comunale un cantiere di idee per la città. Per riuscire in tutto questo servirà un partito unito e radicato, non un contenitore vuoto privo di indirizzo politico; servirà un segretario che possa svolgere il suo ruolo pienamente e senza altri incarichi onerosi o politicamente inopportuni, come del resto anche Dindalini ha annunciato di dimettersi dalla presidenza di LFI, e con il nuovo segretario sarà necessario un ampio e unitario gruppo dirigente che lo affianchi. Per questi motivi, prima di discutere dei nomi o prima ancora di chiudere accordi a scatola chiusa sul nome del futuro segretario, crediamo siamo necessario portare il confronto tra di noi sul piano dei contenuti. Noi siamo disponibili e aperti all’unità del partito, ma questa non può che nascere, per essere vera, che da una verifica politica sul merito delle questioni in campo.”

Comitato Arezzo per Gianni Cuperlo

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0