Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Grandi novità per i 30 anni della scuola di musica "F. Coradini"

Grandi novità per i 30 anni della scuola di musica "F. Coradini"

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Grandi novità per i 30 anni della scuola di musica "F. Coradini"

Punto di riferimento della musica aretina, la scuola è pronta ad inaugurare il nuovo anno di lezioni. La Coradini vanta una prestigiosa convenzione con il conservatorio Bruno Maderna di Cesena

 

 

AREZZO – La scuola di musica Coradini festeggia i suoi primi 30 anni di attività con tante novità per Arezzo e per tutti gli aretini. Fondata nel 1983, la scuola rappresenta una realtà culturale d'eccellenza del territorio aretino e, con il passare del tempo, è diventata sempre più un punto di riferimento della musica classica cittadina. In occasione dei 30 anni, la Coradini è pronta ad inaugurare i nuovi corsi con una serie di appuntamenti aperti alla cittadinanza e con un'offerta formativa che si presenta ricca di novità. L'avvio delle lezioni, che si svolgeranno nella nuova sede di via Ricasoli 3, è in programma per lunedì 16 settembre con una proposta che prevede l'insegnamento di ogni tipo di strumento classico (pianoforte, chitarra, violino, viola…) e che è rivolta a musicisti e appassionati di tutte le età. L'apertura verso i più piccoli è infatti la grande novità di quest'anno accademico, con l'introduzione di corsi di avviamento alla musica e al mondo dei suoni per bambini da 0 a 36 mesi. Gli altri appuntamenti in programma sono l'open day di sabato 21 settembre, con gli insegnanti a disposizione delle famiglie per presentare la scuola dalle 17.00 alle 19.00, e sabato 28 settembre, con una giornata di lezioni gratuite aperte a tutta la cittadinanza. «Siamo lieti di annunciare l'inizio dei nuovi corsi - afferma il maestro Luigi Basco, nuovo direttore che in estate ha sostituito il maestro Luigi Tanganelli. - La Coradini da sempre collabora con le istituzioni aretine, in primis Comune e Provincia, per promuovere e sviluppare la cultura musicale attraverso molteplici iniziative didattiche e artistiche: anche per quest'anno abbiamo in programma tanti corsi che, tenuti da un corpo docente altamente qualificato, permettono a persone di ogni età di vivere un percorso professionalizzante nel mondo della musica». Tra le novità in programma c'è anche l'inaugurazione del dipartimento di musica moderna, jazz e nuove tecnologie e del dipartimento per amatori, due possibilità formative che si aggiungono al tradizionale percorso legato alla musica classica. Tutto questo è arricchito dalla convenzione stretta dalla Coradini con il conservatorio Bruno Maderna di Cesena, un accordo che garantisce ad Arezzo un percorso musicale professionalizzato in grado di assicurare tutte quelle competenze necessarie per accedere ai corsi universitari accademici. «Questa convenzione - conclude Basco, - rappresenta un'importante risorsa per la città e per la provincia di Arezzo perché configura la Coradini come un punto di riferimento per l'alta formazione artistica musicale».

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0