Prima Pagina | Politica società diritti | Rette scolastiche: dalla fila al web

Rette scolastiche: dalla fila al web

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Rette scolastiche: dalla fila al web

Bennati e Magi: “un servizio per le famiglie, un segnale di semplificazione”

 

 

“Stiamo lavorando ad un’Amministrazione che semplifichi la vita dei cittadini – affermano le assessore Stefania Magi e Barbara Bennati. La burocrazia è un “vizio” che filtra dai livelli centrali a quelli periferici ma l’impegno del Comune di Arezzo è per un’efficienza dalla parte del cittadino con una serie di azioni concrete che siano in grado anche di determinare costi minori. Una di queste è la massima valorizzazione di tutte le opportunità che offre il web non solo in termini di relazioni ma anche di erogazione dei servizi”.

“Una strategia – precisa Stefania Magi - che non interessa ovviamente solo le scuole ma che stiamo trasversalmente applicando a tutte le strutture comunali per rispondere alle domande dei cittadini e delle imprese. Il web offre straordinarie opportunità che intendiamo progressivamente cogliere in maniera integrale”.

Ed ecco che per le scuole comunali, dopo la domanda on line, arriva adesso anche il pagamento delle rette attraverso la rete. “Niente file alle Poste per il bollettino – ricorda Barbara Bennati - ma una semplice procedura attraverso pc, tablet o smartphone. Il pagamento interessa circa 800 famiglie. Per accedere al servizio, è sufficiente entrare nel sito delle Poste Italiane nella sezione “Servizio incasso bollettino su canali telematici” 

Per il pagamento ci sarà tempo fino a sabato 31 agosto. Le graduatorie definitive sono già pubblicate sia sul sito dell’ente,www.comune.arezzo.it che depositate presso gli uffici comunali di piazza San Domenico, Piazza Amintore Fanfani e presso le scuole comunali.

I nidi e le scuole comunali dell’infanzia riapriranno  lunedì 9 settembre.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0