Prima Pagina | Politica società diritti | Multe: sconto del 30% se pagate entro 5 giorni

Multe: sconto del 30% se pagate entro 5 giorni

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Multe: sconto del 30% se pagate entro 5 giorni

La Pm ricorda le novità introdotte dal “decreto del fare”

 

Pagamento della multa entro 5 giorni? Sconto del 30%. Questa una delle novità contenute nel cosiddetto “Decreto del Fare” in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

“La riduzione del 30% - ricorda la Comandante della Pm, Valeria Meloncelli – è possibile se il pagamento viene effettuato tassativamente entro cinque giorni dalla data di contestazione o notifica del verbale. Questo avviene sia per i verbali redatti dagli agenti di polizia o spediti per posta, sia per i preavvisi, cioè i foglietti lasciati sui veicoli per i divieti di sosta”.

La riduzione non si applica nei casi di violazioni ritenute più gravi, quali quelle  che prevedono la confisca del veicolo o la sospensione della patente di guida del conducente e, in ogni caso, se previste, si dovranno corrispondere per intero le spese di procedimento e notifica del verbale. Queste somme non sono soggette alla riduzione del 30%.  

Oltre il termine tassativo di sessanta giorni dalla data di contestazione o notifica della violazione, il verbale costituisce titolo esecutivo per una somma pari alla metà del massimo della sanzione edittale e per le spese di procedimento e notifica e verrà messo a ruolo

La Comandante della Pm ricorda poi che il pagamento oltre i termini viene considerato come fatto in misura inferiore e non ha quindi alcun valore ai fini della estinzione della obbligazione. E la differenza fra quanto dovuto e quanto effettivamente versato sarà iscritto a ruolo.  

A titolo di esempio, qualora venga effettuato il versamento della somma ridotta del 30% della sanzione oltre il termine di cinque giorni dalla data di contestazione o notifica del verbale, sarà iscritta a ruolo la somma  pari alla metà del massimo della sanzione edittale decurtata della somma versata dall’utente.

Analogamente si procederà qualora venga effettuato il versamento pari al minimo della sanzione oltre il termine di sessanta giorni dalla data di contestazione o notifica del verbale. 

In specifico, se per la sosta negli spazi riservati allo stazionamento dei veicoli in servizio pubblico la sanzione è di 41.00 euro, con il pagamento effettuato entro 5 giorni dalla contestazione o notificazione la sanzione è di 28,70 euro.

Si ricorda che continua ad esserci la possibilità, per le sanzioni superiori a 200 euro, di chiedere il pagamento rateale.

Per facilitare il pagamento delle sanzioni, sono previste diverse modalità: bollettino di conto corrente postale, on line collegandosi al sito internet del Comune, presso le tabaccherie del circuito “Lottomatica”.

L’Ufficio Sanzioni della Polizia Municipale di Arezzo è a disposizione per ulteriori chiarimenti.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0