Prima Pagina | Lettere alla redazione | Adesso anche BASTA

Adesso anche BASTA

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Adesso anche BASTA

 

 

Che senso ha chiudere una delle principali strade di accesso alla città per consentire l’apertura serale di un solo esercizio commerciale ?

Per tutto il mese di luglio giovedì venerdì e sabato sera, il tratto di via Vittorio Veneto dal Magi a Saione, più le vie di accesso, via Nazario Sauro, via Fabio Filzi e via Rismondo  sono state chiuse, con grande impegno della polizia municipale per bloccare il traffico e per fare le multe a chi si era scordato di spostare le auto anche dalle strade laterali.

Se tutto  questo serve, come è servito per la notte rosa, a far si che i commercianti locali, in un periodo di crisi come l’attuale, possano tenere aperti i loro negozi, che sulla strada si svolgano attività di vendita, di intrattenimento e di ristorazione, ben venga la chiusura delle strade, e i disagi, inevitabilmente connessi, devono essere accettati dai residenti nella consapevolezza che l’abitare e il fare attività commerciale sono aspetti dello stesso modo di vivere il quartiere che quindi devono trovare momenti di condivisione dei reciproci bisogni.

Ma se invece per tutto il mese di luglio, con la sola eccezione della note rosa, tutti gli esercizi commerciali hanno seguito il consueto orario di chiusura  e sono rimasti chiusi, nelle serate di blocco del traffico,  con la sola eccezione della rosticceria in cima alla strada che è rimasta sempre aperta, aumentando sulla carreggiata stradale ben 5 coperti (n° 5 contati), allora c’è qualcosa che non quadra.

Oggi è apparso un nuovo cartello di divieto che informa della chiusura di tutti i venerdì e sabato del mese di agosto dalle 20 alle 24.  Tutti i commercianti interpellati hanno dichiarato che nessuno intende aprire in quelle serate, con la solita eccezione della rosticceria che aggiungerà i soliti 5 coperti in più.

E allora adesso anche basta. Non si può chiudere una strada principale, bloccare un intero quartiere, spendere soldi della collettività per la polizia municipale impegnata nella chiusura solo per un esercizio commerciale. L’amministrazione comunale trovi il modo di fargli mettere quei 5 coperti in più sul marciapiede e lasci la strada aperta ai cittadini e ai residenti.

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0