Prima Pagina | Politica società diritti | “Verso Medea”: a Icastica lo spettacolo della grande Emma Dante

“Verso Medea”: a Icastica lo spettacolo della grande Emma Dante

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“Verso Medea”: a Icastica lo spettacolo della grande Emma Dante

 

                  

Icastica calca ancora i palcoscenici teatrali con “Verso Medea” uno spettacolo-concerto da Euripide con testo e regia di Emma Dante, attrice, regista, fondatrice della compagnia “Sud Costa Occidentale”, un’artista che ha fatto della ricerca sul Sud, la sua lingua, le sue storie, una fonte di sperimentazione che è linguaggio del corpo e lingua “segreta”, vocabolario dell’anima e cifra stilistica.

“Verso Medea” - Piazza San Domenico, sabato 3 agosto alle 21,30 - è con Elena Borgogni, Carmine Maringola, Salvatore D’Onofrio, Sandro Maria Campagna, Giuliano Scarpinato, Davide Celona, coro Fratelli Mancuso, luci Marcello D’Agostino, musiche Fratelli Mancuso, foto di Tommy Ilai. Una produzione compagnia Sud Costa Occidentale.

Ecco come Emma Dante presenta il suo spettacolo: “Medea compie un viaggio che è un’opera d’amore: la sua natura si plasma e si nutre della sua sofferenza.

Sceglie la colpa! È una barbara che non riconosce altra autorità se non quella del proprio istinto, per questo si attacca disperatamente al concetto di libertà. Per lei è rassicurante pensare di essere libera, di poter scegliere il proprio destino, di poterlo fare e disfare con le proprie mani. La sua appartenenza a un gruppo familiare o di classe o di nazione o di religione limita la sua presunta libertà, perché Medea si sente straniera ovunque. La sua tragedia consiste nella difficoltà di mantenere coscienti le sue pulsioni primitive, lottando disperatamente perché non si trasformino in regole da rispettare.

Immagino un viaggio intorno alla figura di Medea attorniata da uomini che sono le donne di Corinto... Immagino che questi uomini si sognano pance gravide, vagiti di neonati, coccarde e corredi di figli attesi. Immagino l’allestimento di questo spettacolo in un luogo pieno di grazia e di senso, dove l’atmosfera del teatro stesso rilevi la drammaticità della storia. Dove a riempire bastano un canto e un silenzio. Dove la parola Medea riecheggi forte e chiara”.

Prevendita: Rete Teatrale Aretina, via della Bicchieraia 34, nei giorni di martedì e giovedì dalle 14 alle 17. Ipercoop dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20. Online: Circuito Regionale Box Office: ww.boxol.it. In piazza San Domenico, nel giorno di spettacolo dalle 20. Nella prevendita presso la Rete Teatrale Aretina o la sera dell’evento in Piazza San Domenico, acquistando il biglietto dello spettacolo è possibile acquistare anche il biglietto ridotto della mostra Icastica.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0