Prima Pagina | Politica società diritti | Romizi: “La violenza non fermerà la musica”

Romizi: “La violenza non fermerà la musica”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Romizi: “La violenza non fermerà la musica”

Arezzo offre un palco al festival Ne Pas Couvrir!

 

 

 

“Non possiamo accettare che la violenza di un piccolo gruppo tolga a tutti la gioia della musica e di un festival. Per questo, d’intesa con il Centro Giovani Arezzo Factory, anche stavolta attivo e propositivo e il Comune di Bucine, offriremo all’Associazione NPC, la possibilità di “recuperare” ad Arezzo la serata perduta nelle Cave di Santa Maria a Bucine a causa dell’aggressione di un gruppo di violenti”.

Così l’assessore alle politiche giovanili del Comune di Arezzo, Francesco Romizi, annuncia l’incontro che si tiene questo pomeriggio a palazzo comunale con gli organizzatori del Festival Ne Pas Couvrir!, il Sindaco di Bucine, Sauro Testi e l’assessore provinciale Francesco Ruscelli.

“Annullare il concerto per timore di violenze – commenta Romizi – è stato un atto di grande responsabilità. Per questo ritengo che gli organizzatori meritino un riconoscimento non solo formale e simbolico ma anche sostanziale. Stasera discuteremo la possibilità di far svolgere ad Arezzo la serata del Festival che è stata annullata. Come possibile location stiamo valutando il Parco del Pionta, ovvero la zona accanto al Centro Giovani ArezzoFactory che voglio ringraziare per la disponibilità e la volontà di organizzare l’evento.”

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0