Prima Pagina | Politica società diritti | Gasperini: “un bilancio per contenere la crisi e sostenere lo sviluppo”

Gasperini: “un bilancio per contenere la crisi e sostenere lo sviluppo”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Gasperini: “un bilancio per contenere la crisi e sostenere lo sviluppo”

Nuova modulazione di Imu e Tosap. Irpef più equa. Investimenti sulla manutenzione. Garanzia dei servizi alla persona e ottimizzazione della macchina comunale

 

“Ridurremo l’imposta su pubblicità e affissioni. Abbasseremo l’Imu sulle seconde case qualora siano date in comodato dai genitori ai figli o viceversa. Niente tassa di soggiorno e una nuova modulazione dell’Irpef per far pagare meno chi ha meno. Infine riduzione anche per la Tosap con l’eccezione dei passi carrabili”.

Stefano Gasperini, vice sindaco con delega al bilancio, annuncia alcuni punti chiave del principale atto dell’Ente che nei prossimi giorni andrà all’esame della Commissione e del Consiglio.

“Abbiamo fatto la scelta di scommettere sul futuro e di non ripiegare e di ridurre i servizi. Una scelta difficile perché lo Stato si sta comportando in modo pessimo con i Comuni: incertezze normative, trasformazione delle autonomie locali nel nuovo “Corpo dei Gabellieri” per conto dello Stato centrale. Senza dimenticare i tagli dei trasferimenti che, anno dopo anno, sono sempre più pesanti: questa volta 4 milioni di euro in parte corrente”.

La manovra sull'addizionale IRPEF è destinata a rimodulare le aliquote per assicurare maggiore progressività ed equità. “La sintesi è che pagherà di più chi ha di più e pagherà meno chi ha di meno – commenta Gasperini. Dinanzi ad una sostanziale parità di gettito per l’Amministrazione”.

Novità positive anche dal fronte Imu: “sarà ridotta l'aliquota sulla seconda casa in comodato d'uso, dal 9,9 al 8,9 con un risparmio complessivo per i cittadini di circa 240mila euro. Riduzione che sarà finanziata dall’incremento dell’aliquota per gli edifici d5 (banche ed assicurazioni) a1, a8, a9 (abitazione principale di lusso) e aree edificabili. Non introdurremo la tassa di soggiorno per venire incontro alle necessità di tutto il sistema economico legato al turismo. Rimodulata e ridotta la Tosap per i cantieri nel centro storico e questo per stimolare interventi di manutenzione e quindi di qualificazione di quest’area della città”.

Con questo bilancio l’Amministrazione comunale prosegue sulle strada della razionalizzazione e riduzione delle spese. “Pensiamo non solo alle limature per le quali, ormai, ci sono veramente pochi margini ma soprattutto a progetti di lungo respiro come il VoIP per dare un taglio alle spese telefoniche e la razionalizzazione delle sedi comunali nell'ottica di fornire un miglior servizio al cittadini, continuando nell'accorpamento e nel miglioramento delle performance energetiche degli edifici”.

Piena garanzia dei servizi alla persona, proseguendo così su una strategia che ha caratterizzato sia la prima che la seconda amministrazione Fanfani: garanzie, in primo luogo, a bambini, anziani, non autosufficienti.

 

“Il nostro obiettivo – conclude Stefano Gasperini – è quello di ottimizzare i servizi, razionalizzare e diminuire le spese, puntare sugli investimenti e sull'ammodernamento della macchina comunale che deve essere pronta a cogliere la sfida della Smart city. Il tutto senza gravare ulteriormente su famiglie e imprese. In questo quadro rimane importante, anche sulla scorta del lavoro 2012, l’impegno per contrastare l’evasione fiscale. Rimane ovviamente aperto il capitolo degli investimenti, soprattutto in manutenzione straordinaria per far fronte alla riduzione delle risorse disponibili per le manutenzioni ordinarie. Non mancheranno investimenti in opere pubbliche strategiche e tecnologiche come ad esempio la fibra ottica”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0