Prima Pagina | Cronaca | Muore mentre gioca a pallamano

Muore mentre gioca a pallamano

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Muore mentre gioca a pallamano

La tragedia nella palestra dell'istituto per Geometri mentre stavano facendo una partitella genitori/figli. Grande folla alla camera mortuaria dell'ospedale. Lunedì i funerali a S. Domenico

Una serata fra amici giocando in palestra. Così è morto Paolo Todisco Grande. Molti ricorderanno questo cognome: il padre è stato infatti a lungo il prefetto di Arezzo. 

Ma molti ricorderanno anche lui. L'allegro funzionario dell' Unicredit di Via G. Monaco. Un ragazzo che sprizzava simpatia e voglia di vivere, che rendeva allegra ogni cosa che faceva. Nonostante questo era una delle persone più preparate nel campo della tecnica bancaria, tra tutte quelle che ho conosciuto.

Era entrato in banca quando si chiamava Cassa di Risparmio di Perugia, l'ha vista trasformarsi nella Banca dell'Umbria, poi assorbita dal Credito Romagnolo, a sua volta assorbito da Unicredit. Una serie di passaggi vissuti da un osservatorio privilegiato: la filiale di via Guido Monaco. Lo conoscevano tutti. 

Una persona dolcissima. Un boy scout ante litteram. 

Se n'è andato giocando a pallamano. Nulla hanno potuto fare i soccorsi prontamente intervenuti. Mai c'è stata alcuna ripresa dei segni vitali. Da quasi una anno aveva smesso anche di fumare, proprio per evitare problemi di salute. A nulla è servito.  

Addio amico mio. Te ne sei andato alla vigilia della festa dei Santi Pietro e Paolo, sarai tra i miei ricordi più cari. Che la terra ti sia lieve

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0