Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Icastica: teatro e danza. Notti di spettacolo. Notti di stelle

Icastica: teatro e danza. Notti di spettacolo. Notti di stelle

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Icastica: teatro e danza. Notti di spettacolo. Notti di stelle

Come più volte anticipato dall’assessore alla cultura del Comune di Arezzo Pasquale Macrì, Icastica non è solo arte figurativa ma una rassegna culturale a 360 gradi. Perciò, “around Icastica”, si terrà una serie di eventi che vanno dal teatro alla danza ai dejeuner sur l’herbe.

 

 

 

Macrì e il direttore delle attività teatrali del Comune Andrea Biagiotti hanno intanto presentato gli eventi teatrali e coreutici che si terranno in Piazza San Domenico a cura di Fondazione Toscana Spettacolo e assessorato alla cultura. È proprio il caso di dire che le notti si riempiranno di stelle. Personaggi di prima grandezza del cinema, della drammaturgia, della danza terranno spettacoli le cui repliche sono solo a Parigi e New York. E l’inizio è con il botto: domenica 30 giugno, alle 21,30 arriva “Green porno. Un bestiario d’amore” con Isabella Rossellini. Una conferenza/reading sulla sessualità degli insetti scritta dalla stessa Isabella Rossellini e Jean-Claude Carrière, consulenza artistica Muriel Mayette, foto di André Rau,
produzione Les visiteurs du soir/Bags Entertainment.

Pasquale Macrì: “la prima brochure di Icastica recita 'art events'. Non riporta né biennale o pop art. Ribadisco 'art events' perché questo era fin dal principio il nostro scopo. Partiamo dalla Rossellini, del suo spettacolo parla l'ultimo numero de L'Espresso e riporta le location: Spoleto, New York, Parigi e Arezzo. Dopo la poesia e il teatro, avremo la danza, una danza fruibile come il tango poi torneremo alla drammaturgia: e dico che Emma Dante non poteva mancare da Icastica perché è lei stessa un modo diverso di fare e interpretare arte. Personalmente attendo con molta empatia il suo spettacolo sulla donna 'straniera' sempre e ovunque. Anche questa data è unica in Italia, Emma Dante starà qui due giorni, farà lo spettacolo e partirà per la Finlandia. Il giorno successivo, avremo poi una bellissima giornata di danza contemporanea. Siamo riusciti ad avere due coreografi e compagnie di livello unico grazie alla collaborazione dell'ambasciata di Israele che su Icastica ha investito anche economicamente. Perché Israele? Perché la danza è una forma d'arte che ancora ha le capitali. Pensiamo all'arte: nel passato le capitali sono state Firenze, Venezia, Brugge, Parigi, New York poi però questa cosa si è un po' persa perché l'arte si è 'glocalizzata'. La danza invece conserva questa caratteristica: e oggi la capitale mondiale è Tel Aviv, succeduta a Bruxelles, New York e Tokio. Sempre in San Domenico vi anticipo che avremo tutto il Polifonico e sarà un anno particolare perché l'anno del Gran Prix, il premio che si tiene a cadenza quadriennale. Da 16 passeremo a 24 cori internazionali. E l'Ut Festival con la jazzista Anat Cohen il 14 luglio e il 16 luglio Maya Beiser violoncellista inconsueta e fascinosa. Infine voglio dire che in merito all'atto vandalico che ha coinvolto l'installazione sotto i Portici di Alicia Martin, chiederò che il Comune si costituisca parte civile nei confronti degli autori del gesto. Il nostro primo messaggio è stato ripristinarla subito grazie anche all'encomiabile lavoro dei tecnici comunali. Io seguirò passo dopo passo le indagini della procura”.

Facciamo presentare Green Porno dalla stessa Rossellini: “Incoraggiata da Robert Redford ho girato dei piccoli film comici sugli animali e ‘Green Porno’ è uno di questi. Per questo spettacolo il grande Jean-Claude Carrière ha scritto la versione teatrale comica del mio interesse per la natura e riguardo alla meraviglia della natura ha detto: ‘come possiamo annoiarci? La biologia è davvero il più grande spettacolo presente sulla terra’ ”.

Dunque, il mondo naturale, dai pachidermi agli insetti. E quante sorprese e stranezze! Maschi che vengono mangiati dopo la riproduzione, un maschio che immette il proprio sperma direttamente nella vagina della femmina per sostituire quello di un altro, orge sfrenate, lotte all’ultimo sangue, balli, seduzioni, stravaganze, acrobazie inspiegabili, enigmi mortali, perversioni, maschi in dolce attesa, neonati mangiati vivi… Sembra quasi che la natura moltiplichi volontariamente le tracce per confondere le acque. Sembra quasi che la vita, per permettere la riproduzione, partecipi a un gioco pericoloso e caotico, le cui regole sono state stabilite da non si sa bene chi e cambiano da specie a specie. I salmoni si accoppiano nel fiume dove sono nati poco prima di spostarsi e morire. La regina delle termiti può generare operai e soldati in base ai bisogni della colonia. Le lumache, in quanto ermafrodite, si eccitano con un pungiglione prima di accoppiarsi. La femmina di un lombrico d’acqua si chiude in una conchiglia con dieci fori: solo uno è quello giusto. Il maschio deve spargere il proprio sperma in ciascuno buco e, dopo aver compiuto il dovere, muore per la fatica. La vita, trasmessa a qualsiasi costo, offre uno spettacolo affascinante e spaventoso che fa sorgere una domanda: e noi? Qual è la nostra posizione?

Dopo Isabella Rossellini, il programma prevede: giovedì 18 luglio Monica Guerritore con “Dall’inferno… all’infinito”; venerdì 26 luglio Luciana Savignano con “Tango di luna”; sabato 3 agosto “Verso Medea” di Emma Dante; domenica 4 agosto le più grandi compagnie di danza contemporanea con i coreografi israeliani Noa Shadur e Roy Assaf. I biglietti si acquistano la sera dello spettacolo e sono in prevendita presso la Rete teatrale aretina in via della Bicchieraia 34 il martedì e il giovedì dalle 14 alle 17.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0