Prima Pagina | Politica società diritti | CAMERA DI COMMERCIO: esiti dell’odierno incontro in Confartigianato

CAMERA DI COMMERCIO: esiti dell’odierno incontro in Confartigianato

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
CAMERA DI COMMERCIO: esiti dell’odierno incontro in Confartigianato

Si è appena concluso l’incontro convocato dal Presidente di Confartigianato Imprese Arezzo Ferrer Vannetti fra le Organizzazioni chiamate a partecipare al rinnovo del Consiglio Camerale Aretino.

 

Erano presenti i rappresentanti delle associazioni dell’artigianato, dell’industria , del commercio, dell’agricoltura, dei servizi, del turismo e della cooperazione, i rappresentanti del mondo delle professioni, del credito, del sindacato e dei consumatori.

L’incontro è stato ricco di spunti e proposte, ma soprattutto, è stata fatta chiarezza su quanto l’Ente camerale potrà fare nei prossimi cinque anni a sostegno del sistema economico, senza eccedere in facili ottimismi.

È stato ribadito che l’Ente camerale deve porsi obiettivi specifici e misurabili e confrontarsi in modo autonomo con le Amministrazioni locali sulle cose da fare, che in questa difficile e troppo prolungata fase congiunturale negativa, ogni ente ed amministrazione deve rimettere al centro dell’agenda l’impresa e l’occupazione, impegnandosi a fare quanto sia in grado di fare.

Tutti i presenti hanno tenuto a sottolineare che non vi sono schieramenti opposti né sui programmi, né sui ruoli direttivi dell’Ente e che le diversità di idee, come le diversità degli interessi rappresentati, sono un valore se alla fine si riesce a giungere ad una sintesi che rappresenti una buona base di lavoro per i nuovi organi camerali.

Per quanto riguarda la carica di Presidente, tutti i presenti hanno sottolineato l’impegno profuso dal Presidente uscente Giovanni Tricca, apprezzando il documento dallo stesso predisposto a vantaggio dei nuovi organi camerali.

Preso atto del fatto che vi è un orientamento maggioritario a procedere ad una rotazione alla Presidenza dell’Ente, le Associazioni del comparto manifatturiero hanno chiesto di poter verificare la disponibilità di un loro esponente a guidare l’ente sul quale vi possa essere la più ampia convergenza possibile.

 

Le Organizzazioni torneranno a riunirsi alla fine della prossima settimana, in attesa che la Regione Toscana abbia provveduto a ufficializzare agli interessati la loro nomina nel nuovo Consiglio ed a convocare ala seduto di insediamento per l’elezione del nuovo Presidente. Nell’occasione sarà messo a punto un programma sul quale lavoreranno tutte le organizzazioni coinvolte e verificata la candidatura in grado di raccogliere il più ampio gradimento possibile. 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0