Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Che se ne parli bene o male non importa, purchè se ne parli: Icastica ha senz'altro acceso un dibattito.

Che se ne parli bene o male non importa, purchè se ne parli: Icastica ha senz'altro acceso un dibattito.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Che se ne parli bene o male non importa, purchè se ne parli: Icastica ha senz'altro acceso un dibattito.

Trasferisco questo commento in prima pagina, ricordando, che ci sono stati (e ci sono) dipendenti del comune di Arezzo, che hanno lavorato giorno e notte senza pretendere nulla, senza chiedere nulla se non la soddisfazione e la speranza di vedere nascere qualcosa di importante. A loro prima di tutto voglio offrire la mia modesta e personale riconoscenza. Spero che la città saprà rendere loro onore.

Certo è che lo straordinario lavoro svolto dall'amministrazione comunale e da tutti i suoi sponsor e partner pubblici e privati (quelli che fin da subito hanno creduto in Icastica) non sarà certamente vanificato dal provincialismo di qualche annoiato concittadino.

 Ho l'impressione che la maggioranza degli aretini si stia gradualmente rendendo conto della grande opportunità rappresentata da questo evento che, seppur non impeccabile dal punto di vista organizzativo ( ricordiamoci che è pur sempre la prima edizione ), rimane comunque l'inizio di un percorso di risveglio culturale, una tappa importante verso il raggiungimento di una maggiore e più consapevole maturità artistica della cittadinanza. 

Ciò che è, a mio avviso, fortemente criticabile è l'atteggiamento dei Rettori dei quartieri i quali, protagonisti di un "recital" polemico creato e orchestrato ad-hoc da un regista più o meno occulto, non stanno facendo l'interesse della città e neppure quello dei quartieri o della giostra, e lo dico da grande appassionato di questa manifestazione. Icastica poteve essere e può ancora essere una grande occasione per far conoscere la Nostra Giostra del Saracino anche fuori dalle mura cittadine, ma i Rettori stanno gettando una grande occasione alle ortiche ( basti pensare che invece di promuovere la giostra presenziando all'inaugurazione di Icastica di fronte ai media di mezzo mondo, come "bambini piccosi" hanno preferito starsene in disparte a piagnucolare sul latte versato).

Penso piuttosto a quale grande esempio di civiltà e di rispetto reciproco possa essere rappresentato dalla presenza degli artisti di Icastica e dai loro amici all'interno di Piazza Grande il giorno della giostra, ed a quale beneficio potrebbe portare una sinergia tra le due manifestazioni che sono, secondo me, tutt'atro che incompatibili.

Degna di nota e sopratutto di rispetto e gratitudine è stata, in questo senso, la volontà espressa da Kaarina Kaikkonen di omaggiare la Giostra inserendo i colori dei quartieri all'interno della sua opera in piazza della Libertà. Chiunque sostenga che le due manifestazioni non possano coesistere e rappresentare l'una una occasione per l'altra, agisce a mio avviso in totale cattiva fede e soprattutto lo fa con l'intento di ledere il lavoro delle tante persone che hanno lavorato e lavorano alacremente per l'organizzazione e della Giostra e di Icastica. 

Non dimentichiamoci inoltre che l'amministrazione comunale ha da sempre appoggiato la Giostra e da sempre ne ha favorito la crescita, non solo istituendo un 'ufficio apposito che potesse occuparsi della manifestazione, ma anche favorendo la nascita di una giostra in notturna, acquistando nuove tribune, coinvolgendo musici e sbandieratori nelle varie iniziative cittadine oltrechè finanziando i quartieri. In questo contesto, e lo dico sia da fervente quartierista che da dipendente del Comune, un pò di gratitudine e di rispetto nei confronti delle istituzioni e più in generale della città tutta...

 

Non sempre sono d'accordo con le posizioni di questo nostro assiduo lettore e commentatore. Ma questa volta mi trovo in sintonia con ciò che dice, soprattutto per come lo dice. Una riflessione importante che aiuterà il dibattito.  

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0