Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Icastica in progress

Icastica in progress

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Icastica in progress

 

 

Icastica sta davvero prendendo forma. Le artiste chiamate dall’assessore alla cultura Pasquale Macrì circolano in città e realizzano sotto gli occhi incuriositi di cittadini e turisti le loro opere che resteranno visibili per circa tre mesi. Kaarina Kaikkonen, artista finlandese che ha già realizzato i 126 metri di panni stesi lungo le Logge di Giorgio Vasari, sta ultimando la sua opera anche in Piazza della Libertà, dove sempre con vestiti usati si appresta a dare forma a un uccello. La particolarità delle realizzazioni della Kaikkonen affondano la loro ispirazione nella forte spiritualità del paese di provenienza dove tutto assume connotati culturali intimi e magici: camice e pantaloni usati sono così considerati depositi di residui di energia lasciata da chi li ha indossati. Sono contenitori di vita umana che non va dispersa, anzi innalzata, avvicinata al cielo. Comunque resa sempre visibile.

È arrivata poi dalla sua Macedonia Marina Abramovic che sta allestendo la sue opere in una location di grande prestigio: il Museo Casa di Giorgio Vasari. L’assessore Macrì ha vinto la sua resistenza proprio ricordandole l’occasione unica e irripetibile di esporre nella casa dell’inventore della storia dell’arte. Una suggestione che ha convinto Marina Abramovic, una delle stelle indiscusse di questa prima edizione della biennale d’arte.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0