Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Icastica in progress

Icastica in progress

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Icastica in progress

 

 

Icastica sta davvero prendendo forma. Le artiste chiamate dall’assessore alla cultura Francesco Macrì circolano in città e realizzano sotto gli occhi incuriositi di cittadini e turisti le loro opere che resteranno visibili per circa tre mesi. Abbiamo già i 126 metri di panni stesi lungo le Logge di Giorgio Vasari dell’artista finlandese Kaarina Kaikkonen. Istallazione di straordinario effetto scenografico, cangiante a seconda di dove ci troviamo. Se per il Corso, l’impatto dell’opera assumerà veste nera mentre se saremo dalla parte opposta, all’altezza del Foto Club Chimera per intendersi, avremo un impatto chiaro.

Sotto i portici di Via Roma, ecco la sfera di libri della spagnola Alicia Martin, ma presto il visitatore potrà scoprire autentiche perle aprendo semplicemente un porta, come quella di Sant’Ignazio dove Yoko Ono ha realizzato la sua “Nutopia”.

Alla Galleria Comunale di Arte Contemporanea di Piazza San Francesco sta prendendo invece corpo Icastica “indoor” con Tamara Kvesitadze, Georgia; Tania Bruguera, Cuba; Ximena Garrido-Lecca, Perù; Cecilia Paredes, Perù; Tatiana Akhmetgalieva, Russia; Marya Kazoun, Libano; Soyeon Cho, Corea del Sud; Belle Shafir, Israele; Raeda Sa’adeh, Palestina; Shaikha Al Mazrou, Emirati Arabi Uniti; Yin Xiuzhen, Cina; Chen Ke, Cina; Cui Xiuwen, Cina; Shirin Neshat, Iran; Nina Papaconstantinou, Grecia; Maddalena Ambrosio, Italia; Tamara Ferioli, Italia; Carla Mattii, Italia; Whitney McVeigh, Gran Bretagna; Candice Breitz, Sudafrica; Kiki Smith, Usa.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Image gallery

Vota questo articolo

0