Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Il futuro dei servizi pubblici con gli occhi della Cgil

Il futuro dei servizi pubblici con gli occhi della Cgil

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Il futuro dei servizi pubblici con gli occhi della Cgil

E nel confronto con istituzioni e cittadini: ecco “Io ti pubblico”, il 25 e il 26 maggio in piazza Risorgimento e in Borsa Merci

 

“Abbiamo scelto una formula originale e complessa – afferma Bruno Pacini, Segretario provinciale della Fp Cgil. Ma anche l’obiettivo è complesso: riflettere non solo con i lavoratori e con le istituzioni ma anche con i cittadini sul futuro dei servizi che noi riteniamo il vero “bene comune” e che oggi sono oggettivamente a rischio. Su di essi pesano la crisi economica, le difficoltà del sistema pubblico, scelte politiche e amministrative che non condividiamo. Pesa un “senso comune” che considera il “pubblico” qualcosa di arcaico e di elefantiaco, non da ammodernare ed efficientare ma da abbattere. Il futuro dei servizi pubblici, questo è il nodo che vorremmo fosse chiaro a tutti, non interessa soltanto i dipendenti ma soprattutto tutti i cittadini. In questi mesi e in questi anni si decide il futuro della scuola e della sanità, della previdenza e dell’organizzazione del territorio. Possiamo farlo deciderlo ad altri oppure no. La nostra idea è che vada deciso tutti insieme”.

Queste sono alcune delle ragioni alla base della “due giorni” che la Cgil ha organizzato tra piazza Risorgimento e la sala della Borsa Merci. Sei forum su doppio binario: due alla volta in contemporanea, fisicamente articolati tra la piazza e la sala.

Sabato 25 maggio l’apertura del Forum sarà riservata ai saluti dei segretari provinciale e regionale della Fp Cgil, Bruno Pacini e Antonio Lazzaro e dell’assessore regionale alla salute, Luigi Marroni.

Poi due forum. Il primo su scuola e formazione vedrà la presenza, tra gli altri, del Presidente della Camera di Commercio, Giovanni Tricca e della Segretaria nazionale del sindacato scuola Cgil, Gianna Fracassi. Il secondo sarà dedicato alla filiera agroalimentare con i vertici di Coldiretti, Cia e Confesercenti, con la Segretaria Flai Cgil Giusy Angheloni e l’assessore provinciale Cutini.

E passiamo al pomeriggio di sabato. In Borsa Merci si parlerà di salute con, tra gli altri, il Direttore generale della Asl 8, Enrico Desideri e il Presidente del Centro Basaglia, Bruno Benigni.

La giornata si concluderà con un aperitivo in piazza San Jacopo e con lo spettacolo di Lounderjaff, Alessandro Fiori e Casa del Vento.

Altri due forum nella mattina di domenica 26 maggio. Paolo Graziani, Coordinatore del comitato regionale Inps; Giancarlo Gambineri, Direttore Inca di Arezzo; Giorgio Cartocci, Segretario provinciale Cgil e Maria Lucia Morelli, della Rsu Inps saranno i protagonisti della discussione sul futuro della previdenza. L’ultimo appuntamento sarà su urbanistica e paesaggio. In piazza Risorgimento Paola Gigli, Presidente degli architetti aretini; Giovanni Tricca, Presidente della Camera di Commercio; l’assessore provinciale Francesco Ruscelli e il Segretario nazionale della Fillea Cgil Mauro Livi.

 

L’iniziativa “Io ti pubblico” si concluderà domenica  alle ore 21 con lo spettacolo “Storie di uomini. Un anno sull’altipiano”. Di e con Andrea Brunella e la Compagnia Arditodesio.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0