Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Roma: ICASTICA si presenta al mondo

Roma: ICASTICA si presenta al mondo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Roma: ICASTICA si presenta al mondo

Al Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI secolo la presentazione di “Icastica, art events”, mostra che sarà allestita ad Arezzo. Sono intervenuti tra gli altri, Josefa Idem, ministro per le Pari Opportunità, lo Sport e le Politiche giovanili e Giuseppe Fanfani, sindaco di Arezzo.

 

Quaranta artiste internazionali, 20 luoghi e un percorso di quattro chilometri dedicati all’arte in ogni sua forma, dall’arte figurativa, alla danza alla musica. Sono questi le caratteristiche di Icastica, la manifestazione della cultura internazionale, curata da Fabio Migliorati e promossa dal Comune di Arezzo, l’Assessorato alla Cultura e in collaborazione con la Camera di Commercio locale, che si terrà dal 7 giugno al 1 settembre 2013 ad Arezzo.

Tra le artiste che animeranno la manifestazione grandi nomi come Yoko Ono, Marina Aabramovic, la scultrice americana Carole Feurman, performer di fama internazionale come la cubana Tania Bruguera, l’israeliana Belle Shafir e la sud africana Candice Breitz solo per citare alcuni nomi. Per il teatro saranno portati in scena spettacoli come “Tango di luna” con Luciana Savignano, “Medea” di Emma Dante, “Dall’inferno all’infinito” con Monica Guerritore, “The Hill” di Roy Assaf, “We do not torture people” di Noa Shadur. Tra gli altri nomi attesi, per la sezione UT Festival, durante la kermesse anche la cantante inglese Skin e l’attrice italiana Isabella Rossellini che presenterà il suo spettacolo inedito “Green Porno”. Numerosi anche gli eventi collaterali proposti all’interno di Icastica, con un spazio interamente dedicato all’approfondimento con workshop e seminari sull’estetica e incontri che vedranno la partecipazione di importanti esponenti della politica, della cultura internazionali

Ad Arezzo dal 7 giugno a 1 settembre

Prima edizione di Icastica, art event 2013 project: glocal women

 

Sarà l’arte al femminile protagonista della prima edizione di ICASTICA: rassegna di cultura estetica internazionale, la cui direzione artistica è affidata a Fabio Migliorati. L'evento è promosso dal Comune di Arezzo, con Fondazione Guido d'Arezzo e Camera di Commercio, in collaborazione con Soprintendenza BAPSAE; si terrà dal 7 giugno al 1 settembre 2013 ad Arezzo. Oltre 20 luoghi per un percorso di 4 km: manifestazione dell'espressività visiva attuale incentrata sull'arte contemporanea interrotta da eventi di architettura, teatro, danza, musica… Tutte le sedi del cammino - indoor e open - sono siti storici o appena inaugurati: nel cuore di una città che vive, così, di confronto tra sacro e civico, tra storia e attualità, attraverso piazze e vie del centro cittadino. Installazioni, performance, convegni: spettacoli fra passato e presente, sul tema del femminile quale esempio d'impegno, riscossa, vitalità. ICASTICA significa "arte del rappresentare la realtà"; vuol dire azione efficace, incisiva, perciò suggestiva e, in questo senso, corretta perché sintetica. “Il criterio del concetto è preciso ma elastico, cresciuto sul termine "glocal" - sottolinea Fabio Migliorati - dal pensiero organico del sociologo Roland Robertson e da quello liquido del filosofo Zygmunt Bauman, i quali, con la parola Glocalisation, legano "globale" e "locale". Il centro storico di Arezzo sarà interessato dai linguaggi creativi in modi: musei e storici palazzi, prestigiose basiliche, alcune delle piazze più suggestive della città, divengono tappe di percorso tra contemporaneo e rinascimental-medievale, attraverso il lavoro di 40 artiste di fronte a Piero della Francesca, Vasari, Cimabue. E poi gli eventi: testimonianza di esercizio espressivo che è spettacolo, architettura, teatro, danza, musica, riflessione critica tra approfondimento e intrattenimento”. La manifestazione si snoda tutta nel centro città, vivendo i suoi istanti più rappresentativi grazie a monumenti e luoghi unici, che fanno di ICASTICA un amalgama straordinario, reso documento con pubblicazione Maretti Editore.                                     

Sedi e nomi

40 artiste dal mondo, suddivise liberamente per appartenenza geografica, senza necessità di raccontare con equilibrio ogni nazione, fra giovani e affermate, con la mediazione di Paivi Tirkkonen ai rapporti internazionali. (indoor)                                                                                                         

Galleria Comunale d'Arte Contemporanea: Tamara Kvesitadze, GEORGIA; Tania Bruguera, CUBA; Ximena Garrido-Lecca, PERU'; Cecilia Paredes, PERU'; Tanya Akhmetgalieva, RUSSIA; Marya Kazoun, LIBANO; Soyeon Cho, KOREA; Belle Shafir, ISRAELE; Raeda Sa'adeh, PALESTINA; Shaikha Al Mazrou, EMIRATI ARABI UNITI; Yin Xiuzhen, CHINA; Chen Ke, CHINA; Cui Xiuwen, CHINA; Shirin Neshat, IRAN; Nina Papaconstantinou, GRECIA; Maddalena Ambrosio, ITALIA; Tamara Ferioli, ITALIA; Carla Mattii, ITALIA; Carole Feuerman, USA; Whitney McVeigh, UK; Candice Breitz, SUDAFRICA; Kiki Smith, USA

Museo Casa di Giorgio Vasari: Marina Abramovic, MACEDONIA

Museo Archeologico Mecenate: Virginia Ryan, AUSTRALIA

Museo Nazionale d'Arte Medievale e Moderna: Vibha Galhotra, INDIA; Carole Feuerman, USA; Chiharu Shiota, GIAPPONE; Federica Marangoni, ITALIA; Amy Cheung, HONG KONG

- Palazzo dei Priori: Carole Feuerman, USA                                                      

 - Chiesa dei SS Lorentino e Pergentino: Andrée Weschler, SINGAPORE

Casa Museo Ivan Bruschi: Carole Feuerman, USA; Chiharu Shiota, GIAPPONE

Basilica di S Domenico: Mona Hatoum, LIBANO

- Basilica di S Francesco: Heike Weber, GERMANIA

Casa delle Culture: Remen Chopra, INDIA; Vibha Galhotra, INDIA; Monali Meher, INDIA

Urban Center: Anastasia Ax, SVEZIA; Monali Meher, INDIA

Palazzo Chianini-Vincenzi: Yoko Ono, NUTOPIA; Jennifer White Kuri, USA; Liina Siib, ESTONIA; Marianna Uutinen, FINLANDIA; Carole Feuerman, USA; Virginia Ryan, AUSTRALIA

Sala S Ignazio: Yoko Ono, NUTOPIA

(open)

Piazza S Jacopo: Vibha Galhotra, INDIA

Corso Italia + Piazza S Agostino: Alicia Martin, SPAGNA

Logge di Giorgio Vasari + Piazza della Libertà: Kaarina Kaikkonen, FINLANDIA

Piazza S Francesco: Federica Marangoni, ITALIA

Piazza Guido Monaco + Via Guido Monaco: Tamara Ferioli, ITALIA

Comitato scientifico

Marco Bazzini - Centro Pecci, Prato; Maria Grazia Bellisario - MIBAC, Roma; Laura Cherubini - MADRE, Napoli / Accademia Belle Arti, Milano; Maria Vittoria Marini Clarelli - GNAM, Roma; Micol Forti - Sezione contemporanea Musei Vaticani, Roma; Michele Loffredo - Casa Vasari, Arezzo; Pasquale Giuseppe Macrì (coordinatore) - Assessore alla Cultura del Comune, Arezzo; Anna Mattirolo - MAXXI, Roma; Fabio Migliorati (presidente) - Attività Espositive del Comune, Arezzo; Franziska Nori - Strozzina, Firenze; Mario Perniola - Università degli Studi, Roma; Paola Refice - Museo Nazionale d'Arte Medievale e Moderna, Arezzo.

Comitato Sostenitore

Asia Argento, Marina Cicogna, Anselma Dell’Olio, Maria Pia Fanfani, Carla Fendi, Carla Feracci, Lamia Kashoggi, Marta Marzotto, Luciana Savignano e Andree Ruth Shammah

EVENTI

TEATRO (progetto di Fondazione Toscana Spettacolo e Andrea Biagiotti)

Monica Guerritore, Emma Dante.

DANZA (progetto di Fondazione Toscana Spettacolo e Andrea Biagiotti, in collaborazione con Teatro Franco Parenti di Milano)

Luciana Savignano, Roy Assaf, Noa Shadur.

UT FESTIVAL (a cura di Gianni Morelenbaum Gualberto)

Skin, Isabella Rossellini, Anat Cohen, Maya Beiser.

ARCHITETTURA (a cura di Ordine Architetti PPC Arezzo)

Carmen Andriani

DEJEUNER SUR L'HERBE (a cura di Istituzione Biblioteca Città di Arezzo e Accademia Petrarca di Lettere, Arti e Scienze): incontri ai giardini della città alta con i protagonisti del mondo dell'estetica.

PREMI

Si premierà con le chimere: simbolo della città di Arezzo, dove fu rinvenuto il bronzo antico della creatura mitologica. Forgiate in metallo prezioso saranno assegnate dal Comitato Scientifico, in concorso e fuori concorso. Sarà, inoltre, concessa la medaglia del Presidente della Repubblica Italiana, dalla Fondazione Guido d'Arezzo, nell'ambito del Concorso Polifonico Internazionale.

DICHIARAZIONE BANCA ETRURIA 

 Nello scenario delicato che stiamo vivendo, Banca Etruria si inserisce come sponsor principale della mostra Icastica per contribuire ad un progetto strutturato che porti beneficio, oltre che alla cultura e ai percorsi museali, anche ai cittadini e alle attività commerciali di Arezzo e provincia. Un progetto legato alle azioni di responsabilità sociale a cui Banca Etruria si dedica in maniera attiva e testimoniate concretamente anche dalla disponibilità di aprire La Casa Museo Ivan Bruschi, amministrata dall’Istituto di Credito, ad alcune opere della mostra presentata oggi.

Banca Etruria

Forte di oltre 130 anni di storia, Banca Etruria è quotata al segmento Star di Borsa Italiana ed è presente con circa 175 sportelli in Toscana, Lazio, Marche, Abruzzo, Umbria, Emilia- Romagna, Molise e Lombardia. La Banca a livello di Gruppo (comprese Banca Federico del Vecchio a Firenze e Banca Lecchese in Brianza) ha poco più di 2.000 dipendenti e una base azionaria di oltre 65.000 Soci. l’Istituto si caratterizza per radicamento territoriale e per l’attività dedicata al sostegno dell’economia reale.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0