Prima Pagina | Eventi e spettacoli | TORNA L'APPUNTAMENTO CON LA SAGRA DEL PRUGNOLO E I GIORNI DEL PASTORE

TORNA L'APPUNTAMENTO CON LA SAGRA DEL PRUGNOLO E I GIORNI DEL PASTORE

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
TORNA L'APPUNTAMENTO CON LA SAGRA DEL PRUGNOLO E I GIORNI DEL PASTORE

L'iniziativa rientra tra le Sagre di Territorio della Provincia di Arezzo. “Occasione per conoscere i prodotti e le tradizioni locali”, afferma l'Assessore Cutini

 

Doppio appuntamento, sabato 11 e domenica 12 maggio, a Pieve Santo Stefano con la Sagra del Prugnolo e i Giorni del Pastore, evento organizzato dalla Proloco del paese con il patrocinio della Provincia di Arezzo. Il suo profumo così fortemente evocativo e la particolarità di presentarsi spesso disposto a cerchio, hanno fatto sì che fin dai tempi più antichi il Prugnolo fosse avvolto da un alone di magia e mistero, divenendo protagonista di molte credenze popolari, compresa quella di essere generato durante le danze notturne delle streghe. Dal 2001 Pieve Santo Stefano dedica a questo fungo una Sagra, che già da qualche anno fa parte delle 15 Sagre di Territorio della Provincia di Arezzo, grazie alla sua virtuosità e al rispetto di specifici requisiti. “Si tratta di una Sagra di Territorio capace di offrire ai visitatori un'occasione per conoscere i prodotti e le tradizioni locali, quale sinonimi dell'autenticità della nostra cultura enogastronomica”, afferma l'Assessore provinciale Andrea Cutini. La manifestazione enogastronomica e folcloristica è nata proprio per ritrovare nelle ricette della tradizione questa prelibatezza poco conosciuta e per far sì che non vadano perdute sia la cultura del mangiare e bere bene, sia le usanze legate alla pastorizia, alla transumanza e ai vecchi mestieri, suggestivamente rievocate. In ogni edizione una parte convegnistica e degli eventi collaterali fanno da cornice al protagonista indiscusso dell’evento: il pregiato fungo Prugnolo, che può essere gustato negli stand del centro storico del paese, dove i visitatori troveranno anche numerosi banchi enogastronomici e di artigianato. Sabato pomeriggio, ballando ai passi delle danze delle streghe, con il Prugnolo sarà ripercorsa, attraverso l'analisi degli atti processuali dell'inquisizione fiorentina, la vicenda di Lucrezia Verzaia detta la Maiola, presunta "strega" vissuta a Pieve nel Seicento. Per proseguire con un breve seminario su funghi ed erbe nella cucina della Maiola e sulla loro simbologia. L'appuntamento di domenica invece è con Augusto Tocci (la Prova del Cuoco) e con Michele Bendini (MasterChef Italia) che, incalzati da Ilaria Lorenzini, insegneranno come cucinare il Prugnolo tra tradizione e innovazione.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0