Prima Pagina | Politica società diritti | Arezzo ha una sezione Arcigay

Arezzo ha una sezione Arcigay

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Arezzo ha una sezione Arcigay

Dibattito presso la biblioteca comunale

 

 

 

 

 

Una tavola rotonda sul razzismo e l'omofobia, si è svolta presso la “Biblioteca Città di Arezzo”

Nell’occasione sono intervenuti: l’On. Anna Paola Concia, parlamentare PD alla Camera dei Deputati, attraverso un rocambolesco collegamento in videoconferenza tramite Skype, Roberto Vasai, presidente Provincia di Arezzo, Bruno Tommassini, comitato promotore ArciGay Arezzo,  Aurora Rossi assessore Pari Opportunità Comune di Arezzo, Francesco Romizi, segretario ARCI e Barbara Santoni, curatrice del libro "L'identità sessuale a scuola" .

“E’ un momento molto importante – ha detto Romizi – sia per l’associazionismo che per la garanzia dei diritti e delle pari opportunità. E’ la prima volta – continua Romizi - che in città nasce un’associazione del genere.”

“Arezzo è sempre stata una città chiusa al dibattito su argomenti riguardanti la diversità sessuale. E’ bene che finalmente siano interpretati come una ricchezza.” Ha continuato Tomassini.

L’on. Concia in collegamento da Roma si è complimentata con le autorità politiche e amministrative aretine, presenti all’evento, per l’attenzione che hanno riservato al problema del razzismo e dell’omofobia. Ringraziamenti che sono stati prontamente restituiti dal presidente della provincia Roberto Vasai.

A seguire, presso CIRCOLO ARCI "AURORA” in piazza S.Agostino, è stato proiettato in prima visione ad Arezzo il film VIOLA DI MARE, di Donatella Maiorca.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0