Prima Pagina | Economia e lavoro | Appaltati i lavori per il nuovo bidone d'oro

Appaltati i lavori per il nuovo bidone d'oro

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Appaltati i lavori per il nuovo bidone d'oro

Abbiamo usato una ironica ma azzeccata definizione del quotidiano La Nazione che stamani ci da resoconto del rapido cammino con cui sta procedendo il progetto per la costruzione del multipiano di Viale Mecenate.

 

 

 

 

 

 

 

Ormai il cammino del nuovo multipiano sta rapidamente procedendo verso l’inizio dei lavori. L’appalto è stato vinto dalla SAM Engineering di Chiusi, non senza uno strascico di polemiche da parte di imprese locali, che sono rimaste escluse, perché sostenute da Banca Etruria che ha preferito non accettare la particolare forma di finanziamento. La Sam è sostenuta in questo cammino dal Monte dei Paschi di Siena.

Non tocca a noi disquisire su argomenti prettamente tecnici, ma in accordo con il quotidiano a cui abbiamo “rubato” il titolo, ci permettiamo di essere sempre molto dubbiosi sull’utilità dell’intervento, anche perché il conto lo pagano i cittadini.

Colpisce il fatto che nessun comunicato stampa è giunto in proposito dal comune, di solito molto prolisso nel raccontare quanto di buono avviene nelle stanze dei bottoni.

Prendiamo atto della sordina, e vediamo cosa siamo riusciti a capire.

Innanzitutto il comune, terrà conto dei pendolari. L’abbonamento al multipiano sarà compreso in quello delle ferrovie. In altre parole, per quelli che prendono il treno, è prevista la sosta gratuita se sono anche abbonati ad una linea ferroviaria. Peccato, come qualcuno ha già osservato, che la ferrovia non sia proprio a 2 passi. Se proprio si voleva agevolare i pendolari, la stessa proposta poteva essere fatta con il parcheggio, sempre gestito dall’Atam, che è di fianco alla stazione.

Noi crediamo che per valutare la  validità dell’opera, avendo già un'idea chiara del reale utilizzo, potrebbe essere una giusta soluzione mettere immediatamente l’area a pagamento. Le auto che rimarranno in sosta, non saranno certamente più di quelle che utilizzeranno il multipiano. Una verifica all’ultimo lancio, per sapere se i sette milioni di euro che spenderanno i cittadini, servono veramente alla città o sono utili solo a  far compagnia all’altro grande bidone d’oro: quello del Baldaccio.

Penso che chi con tanta determinazione ha voluto questa opera sia ben cosciente che non sono ammessi passi falsi: alle amministrative manca poco più di un anno.   

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00