Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Quando il teatro fa rima con solidarietà

Quando il teatro fa rima con solidarietà

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Quando il teatro fa rima con solidarietà

Sabato 13 aprile dalle ore 21 presso il teatro Moderno di Tegoleto (AR) seconda edizione della rassegna teatrale dedicata a Francesca Acquisti

 

In programma tre pieces esilaranti sul rapporto uomo–donna: equivoci, incomprensioni, amore e altri “disastri” nelle interpretazioni brillanti delle compagnie Autobahn-Interi e Ridotti, del Centro Il Garage e della scuola Talent Center di Marzia Fontana. Il ricavato sarà interamente devoluto al Calcit a sostegno della lotta contro i tumori. Il direttore artistico Marco Cucciniello: “ricordare un’amica con il sorriso sulle labbra e contribuire ad una nobile causa”


Le donne vengono da Venere e gli uomini da Marte, si sa. Due pianeti distinti che spesso fanno fatica a dialogare, ma che trovano nell’amore il luogo privilegiato di incontro. È proprio alle dinamiche semiserie del rapporto di coppia che è dedicata la seconda edizione di “Fra di noi”, la rassegna di teatro comico brillante nata per ricordare una giovane donna aretina, Francesca Acquisti, scomparsa nel 2011.

La serata, il cui incasso sarà interamente devoluto al Calcit a sostegno della lotta contro i tumori, si tiene sabato 13 aprile dalle ore 21 presso il Teatro Moderno di Tegoleto (Ar).

Sul palco sfileranno gli attori professionisti e non di tre compagnie aretine: Autobahn – Interi e Ridotti, che si esibiranno in “sCOPPIEttando” per la regia di Marco Cucciniello; gli allievi del corso Adulti del Talent Center diretto dall’attrice Marzia Fontana, che metteranno in scena “Due universi”; infine il gruppo del Centro Il Garage con “Amore e altri crimini” per la regia di Caterina Cidda e Mirco Sassoli.

“Si tratta di tre pieces esilaranti sul rapporto uomo–donna”, spiega il direttore artistico della rassegna “Fra di Noi” Marco Cucciniello, “dialoghi brillanti, ritmo serrato e una serie di gag che, tra equivoci, incomprensioni e altri “disastri”, rendono ogni storia particolarmente movimentata”. Risate assicurate, quindi, per un divertimento adatto a tutte le età.

“La nostra rassegna teatrale è nata proprio con l’intento di ricordare una cara amica con il sorriso sulle labbra e attraverso la passione che ci accomunava, quella per il teatro. In più”, prosegue Cucciniello, “con l’incasso contribuiamo a sostenere l’attività del Calcit. Lo  scorso anno siamo riusciti a raccogliere 1.600 euro in due serate di spettacoli. Speriamo di ripetere il successo della prima edizione”.

Ad aprire la serata la proiezione del video making of di “Fra di Noi”, realizzato da Ion Biga e Jessica Caneschi. Un breve filmato girato nello splendido scenario della campagna toscana presso l’agriturismo Il Pozzo di Capolona, con la partecipazione di molti amici di Francesca, ciascuno intento a renderle omaggio con rimandi leggeri e affettuosi alla sua vita.

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0