Prima Pagina | Sport | Fine settimana non troppo esaltante per le formazioni amaranto

Fine settimana non troppo esaltante per le formazioni amaranto

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Fine settimana non troppo esaltante per le formazioni amaranto

Sconfitta interna dei giovanissimi A ad opera della Sangiovannese che ha prodotto l'abbandono del primato a favore del Bibbiena. Questi in sintesi tutti i risultati:

 

 

ALLIEVI PROVINCIALI

La squadra allievi provinciali B dell'Arezzo termina di goleada il campionato superando nettamente per 7 a 1 la Castiglionese. La partita è stata letteralmente dominata dalla compagine amaranto che ha chiuso il primo tempo per 4 a 0 grazie alle reti messse a segno da Gerardini, Franchi e da una doppietta di Porretti.  E proprio Porretti è anche l'autore della quinta rete messa a segno ad inizio ripresa.  Le altre reti sono poi state segnate da Cocciardi su rigore  da Tiezzi per la Castiglionese ed infine da Massini per l'Arezzo. Una partita che ha ribadito la buona condizione dei ragazzi di Vardi in vista del supplemento stagionale di sei partite, deciso dalla gfederazione e che vedrà una sorta di intergirone la cui composizione è ancora da stabilire. Oltre che dalla tripletta di Porretti, l'incontro è stato caratterizzato dalla triplice ripetizione del rigore assegnato all'Arezzo ed anche dalle tre traverse colpite da Vedovini che si è dannato l'anima per cercare di mettere il pallone alle spalle del portiere gigliato. I ragazzi del cavallino rampante hanno sempre tenuto il bandolo del gioco dimostrando di avere fatto un importante salto di qualità rispetto ad inizio stagione.  Giusta e pienamente legittimata la posizione di centroclassifica ottenuta con ampio margine di vantaggio rispetto alla più immediata inseguitrice. Qualche rammarico rimane per il fatto che in qualche occasione, nel corso del campionato, sono stati buttati via alcuni punti che avrebbero magari consentito di rimanere più incollati alle squadre di vertice ma nel complesso i ragazzi di Marcello Vardi hanno disputato un campionato più che onorevole dimostrando grande attaccamento alla maglia.

AREZZO: Garbinesi, Vedovini, Bozzi, Franchi Alessio, Franceschini, Sannuto, Porretti, Guizzunti, Massini, Daveri, Gerardini

A disposizione: Purgatori, Concialdi, Rossi, Migliacci, Franchi Nico

All. Marcello Vardi

CASTIGLIONESE: De Angelis, Frescucci, Danesi, Brillo, Menci, Bucchioni, Tiezzi, Bruni, Innocenti, Tacconi, Grilli

In panchina: Badini, Pierattelli, Serbishti, Cusin, Nucci, Zarzycki

All. Luca Baldini

GIOVANISSIMI A

La squadra giovanissimi A dell'Arezzo ha subito un clamoroso ko interno ad opera della Sangiovannese che espugna il campo centrale del Villaggio Amaranto grazie ad un rigore  gentilmente concesso da parte del direttore di gara al 76' , vale a dire al sesto minuto di recupero. Una vera beffa per i ragazzi di David Obligis che non avevano per la verità disputato una bella partita ma che comunque non meritavano certo la sconfitta visto che dopo un primo tempo alquanto incerto, nella ripresa hanno creato numerose azioni da rete caratterizzate però  da imprecisione ma anche dalla grintosa ed attenta difesa della squadra ospite. Una battuta a vuoto che vanifica il primato conquistato il turno precedente , perchè il Bibbiena che aveva perso in casa, ha vinto poi in trasferta imponendosi a Tegoleto per 3 a 1 e riprendendosi di fatto il comando del campionato con un punto di margine sugli amaranto. E questa inaspettata debacle  porterà inoltre problemi anche sul piano disciplinare visto che il direttore di gara (buono il primo tempo, pessimo il secondo) risultato determinante ai fini del risultato finale con decisione avventata ed incredibile, ha poi comminato alcune espulsioni agli amaranto (Baldinozzi, Biagioni, Squarcia) con conseguenze disciplinari che saranno rese note poi nel comunicato ufficiale. In sintesi si potrebbe dire  dal danno alla beffa ma va comunque sottolineato che la squadra di David Obligis è sembrata in questa occasione troppo nervosa e intenta più a protestare che a fare gioco come gli è abituale.  Il peso del primato ha evidentemente prodotto sensazioni ed emozioni che hanno finito per pesare più del dovuto ad una squadra che invece proprio in occasione del confronto diretto con il Bibbiena, ridotta in inferiorità numerica aveva dominato gli avversari in lungo ed in largo come aveva poi anche fatto la settimana successiva  espugnando il campo della Bucinese.

AREZZO: Baldinozzi, Zammuto, Bardi, Martini, Santamaria, Biagioni, Resti, Caselli, Sereni, Romagnoli, Squarcia.

A disposizione: Purgatori, santini, Pineschi, Scarano, Rufini, Acquisti, Ceccherini.

All David Obligis

SANGIOVANNESE: Giustelli, Autiero, Sacchetti, Ghiani, Galilei, Tellini, Sichei, Guerrini, Poggesi, Zannoli, Donati.

 A disposizione : Donati L, Girolami, Iannicelli, Porretta, Righi, Sangalli, Varvaro.

 All .Massimo Zavaglia

Reti: Poggesi (rig.) 76' (sesto minuto di recupero)

GIOVANISSIMI B SQUADRA AMARANTO

Finisce in  parità (2-2) la partita di cartello disputata sul campo sintetico del  Villaggio Amaranto

tra l'Arezzo e l'Arno Laterina vale a dire tra le prime due squadre del campionato.  Una partita ben giocata da entrambe le squadre che ripetono il risultato di parità come nella gara di andata (3-3) a testimonianza di un equilibrio sostanziale tra le due formazioni. Prima della cronaca dell'incontro, preme sottolineare due episodi. Il primo, quello positivo, ha quale protagonista la squadra amaranto che prima dell'inizio dell'incontro si è resa protagonista di un bel gesto di fair play schierandosi su due file all'ingresso del campo e rendendo omaggio agli avversari vincitori meritatamente del campionato.  Poi una foto collettiva a ranghi misti a testimonianza di una rivalità sana ma all'insegna dell'amicizia e del rispetto reciproco. Un gesto che testimonia i veri valori dello sport che devono essere di sana contrapposizione sportiva e nello stesso tempo di riconoscimento dei meriti altrui. Il gesto in negativo vede purtroppo protagonista il signor Raul Latorella, arbitro di questa sfida. A prescindere dalle valutazioni tecniche sul suo operato (scarse per la verità) c'è da segnalare purtroppo il fatto che al termine del primo tempo ha pronunciato frasi blasfeme sentite da più persone ed anche dai giocatori delle due squadre. Un fatto davvero da stigmatizzare perchè quando sbagliano dirigenti, atleti ed accompagnatori vengono giustamente sanzionati e quindi la speranza è che nei confronti dell'arbitro in questione ci sia altrettanta severità da parte delle autorità competenti perchè è intollerabile che chi dovrebbe dare l'esempio invece proferisca parole intollerabili e che feriscono le persone credenti ma anche quelle che sono semplicemente educate e rispettose del credo altrui. Per primo passa in vantaggio l' Arezzo sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Dopo una serie di batti e ribatti in area valdarnese , è Pazzaglia che di testa piazza il pallone alle spalle del portiere ospite. L'Arno laterina reagisce da par suo e con il passare dei minuti conquista il centrocampo ed attorno al 25' pareggia con una azione simile a quella dell'Arezzo grazie ad un pallone che si insacca sotto la traversa dove forse il portiere Colombi avrebbe potuto fare di più. A pochi secondi dalla fine del primo tempo rigore per l' Arno per un sospetto contatto tra Pazzaglia e  Pasqui . Rigore trasformato e due a uno per gli ospiti.La ripresa si apre con alcuni cambi da parte delle due formazione che a fine partita fanno entrare tutti gli effettivi . Di questo sembra giovarsene di più la squadra di Tommaso Nardin  che  non rischia praticamente mai e dopo pochi minuti pareggia con Celli che segna di testa su  un cross di Perugini. Per l' attaccante 33 gol realizzati che sanciscono il titolo di  capocannoniere del girone.Nei minuti di recupero rigore inesistente assegnato dal sig. Latorella per gli ospiti per un fallo di mano di Pazzaglia che aveva il braccio attaccato al corpo su un l pallone scagliato da un avversario a breve distanza. Pasqui si presenta dal dischetto ma calcia fuori.

AREZZO: Colombi, Panozzi, Censini, Pazzaglia, Perugini, Capogna, Zougui, Celli, Fabbriciani, Grottola.

A disposizione: Mancini, Bruni, Focardi, Lambardi, Municchi, Mordenti, Sanchez

All. Tommaso Nardin

ARNO LATERINA: Zamporlini, Zubair, La Porta, Santini, Cioncolini, Borri, Buricchi, Pasqui, Adami, Marcantoni, Minatti

A disposizione: Ajazaj, Brogi, Daveri, Donati, Manalli, Sofia, Tulliani

All. Marco Belardi

Arbitro: Raul Latorella
GIOVANISSIMI B SQUADRA BIANCA

La squadra dei giovanissimi B bianca dell'Arezzo ha perso il derby interno con il Foiano con il punteggio di 5 a 3. Fatali ai fini del risultato sono stati i primi dieci minuti dell'incontro nei quali i padroni di casa hanno subito ben tre reti ad opera del Foiano che ha evidentemente avuto un approccio più determinato e convincente dell'incontro.  Gli ospiti hanno segnato,  nell'ordine,  con Santini, Lustro e ancora Santini . La partita sembrava quindi ormai chiusa ma a questo punto la squadra diretta da Alberto Bazzarini, ha avuto un a impennata di orgoglio ed è riuscita con grande abnegazione ad accorciare le distanze con un bolide da 30 metri di Francini e poi con Acciai, abile nell'eseguire un pallonetto chirurgico nei confronti del portiere foianese Fanciulli. Il primo tempo si è quindi concluso sul punteggio di 3 a 2 per il Foiano con un Arezzo in crescendo che ha messo più volte in difficoltà il reparto arretrato della squadra ospite che a volte si è salvato con un certo affanno. Nella ripresa ancora l'Arezzo si è presentato in campo con grande determinazione e deciso a tentatre il pari. Da un errore difensivo è invece scaturita la quarta rete del Foiano grazie all'incontenibile Santini (autore di una tripletta) che con un bel diagonale da centro area ha beffato il subentrato Bulgarelli. Subita la rete i ragazzi di Alberto Bazzarini hanno avuto qualche attimo di smarrimento ma poi hanno ripreso a contrastare gli avversari riuscendo ulteriormente ad accorciare le distanze grazie ad una bella punizione calciata con forza da Municchi a dieci minuti dal termine. E proprio allo scadere arrivava la beffa. Su una bella azione di contropiede, il Foiano centrava la quinta rete grazie al subentrato Marrangoni che da centroarea colpiva quasi indisturbato.

AREZZO: Donati, Bonini, Municchi, Acciai, Pappalardo, Focardi, Ceccherini, Sanchez, Francini, Bianchini, Rusu

A disposizione: Bulgarelli, Mordenti, caneschi, Grassi, Dragoni, Stopponi, Genovese

All. Alberto Bazzarini

FOIANO: Fanciulli, Rosadoni, Baldassarri, Roghi, Mazzetti, Lustro, Libera, Bichi, Stabile, Sartini, Sirignano

A disposizione: Bellucci, Busso, Marrangoni, Rossi, Genito, Magi, Amir

All. Giovanni Goracci

 

ESORDIENTI A

Prosegue il buon momento della squadra esordienti A dell'Arezzo che  al Corsalone, contro la formazione locale, si è imposta nettamente con  il punteggio di 8 a 1. Gli amaranto  hanno vinto il primo tempo per 4 a 0 con due reti di Gerardini ed una ciascuno di Duri e Bianchini. Il secondo tempo si è concluso 2 a 1 grazie alle reti siglate sempre dal tandem Gerardini-Duri mentre per i locali ha segnato Agostini ed il terzo tempo  ha visto sempre i ragazzi del cavallino rampante imporsi per 2 a 0 con reti di Gerardini e Fata. La partita è stata decisamente bella anche perchè disputata sul bellissimo campo del Corsalone a prova di maltempo. Su un terreno finalmente non pesante la squadra di Alvaro Frappi ha potuto dare vita a giocate pregevolissime che hanno consentito ai ragazzi amaranto di segnare molte reti e produrre anche numerose azioni pericolose non sfruttate al meglio.Il confronto è stato all'insegna della massima correttezza tra le due squadre al punto che l'arbitro non è praticamente mai dovuto intervenire. Stesso fair play anche negli spalti e massima ospitalità da parte della società di casa che al termine dell'incontro ha anche offerto un buffet agli ospiti.Segnali di ospitalità e sportività che meritano di essere segnalati perchè purtroppo rari.

U.P.D. CORSALONE: Piscardi, Meminaj, Paggetti, Manneschi, Versari, Dattile, Agostini, Andreini, Donati, Boldrini, Fini

A disposizione: Del Buono, Borri,Giannini

All. Angiolo Tellini

AREZZO: Viroli, Mancioppi, Andreucci, Parlangeli, Bianchini, Zampina, caneschi, fata, Duri, Gerardini, Canola

A disposizione: Baldesi, Carloni, Malentacca, Vicidomini, Baglioni, Polvani

All. Alvaro Frappi

ESORDIENTI B

L'ultima partita prima delle festività pasquali non porta troppo bene alla squadra esordienti B dell'Arezzo che perde nettamente il confronto con il Santa Firmina con il punteggio complessivo di 6 a 0 che federalmente significa 3 a 0. La partita non ha avuto mai storia con i padroni di casa che hanno costruito subito il proprio successo sin dal primo tempo dominato e vinto con il punteggio di 4 a 0. Più equilibrata la seconda frazione di gioco dove la squadra di Moreno Benigni ha tenuto meglio il campo e forse avrebbe anche meritato di terminare a reti inviolate senza un errore che ha causato la rete del Santa Firmina. Praticamente allo stesso livello il terzo tempo terminato sempre 1 a 0 per i padroni di casa. Anche in questo caso i ragazzi del cavallino rampante  sono sembrati più determinati e in grrado di poter contrastare gli avversari ma un evitabile errore ha compromesso anche in questo caso il pari che era alla portata.

AREZZO: Occhini, Tavanti, Nocentini, Tarquini, Andreani, Fobert, Sbranti, Romanelli, Steccato

A disposizione: Sabatini, Ralli, Fabbri, Albiani

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0