Prima Pagina | Sport | MacinArezzo: 3-0 al Deruta fuori casa. Dedica papale per Martinez

MacinArezzo: 3-0 al Deruta fuori casa. Dedica papale per Martinez

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
MacinArezzo: 3-0 al Deruta fuori casa. Dedica papale per Martinez

Secondo 3-0 consecutivo per l’Arezzo, oggi vincente sull’insidioso campo di Deruta. Dopo 10 minuti di studio le due squadre si sono affrontate a viso aperto, ma l’Arezzo ha dimostrato sin da subito di voler fare la partita. Molteplici le occasioni create e non sfruttate nel primo tempo. Ben quattro molto nitide, ma sottoporta la mira non è delle giornate migliori. Gli amaranto rischiano davvero pochino anche se la sterilità della prima frazione fa pensare a brutti presagi, già visti in campionato. Il primo tempo si conclude con il risultato arpionato sullo 0-0 e piccole modifiche tattiche di entrambi gli allenatori che però non hanno modificato l’andamento nei primi quarantacinque minuti. La ripresa però vede l’Arezzo arrembante e volenteroso di strappare via tre punti fondamentali in ottica salvezza. Il gas in curva arriva al minuto quattro quando Rubechini disegna una liftata traiettoria dalla sinistra per l’incornata di Martinez. 0-1 e dedica speciale al neo Papa Francesco, grazie alla maglietta preparata in vista della partita. Le occasioni si susseguono, ma tra fuorigiochi e palle non finalizzate al massimo il risultato potrebbe cambiare quando Porricelli colpisce sporco mandando tutti in controtempo. La dea fortuna però sorride agli amaranto che attraversano incolumi l’unica vera occasione regalata agli avversari. Il raddoppio arriva con Bianchini al 35’ che sfugge al portiere e, nonostante il ritorno dei difensori sulla linea di porta, piazza il pallone in rete. C’è tempo per vedere anche Zuppardo segnare il gol dell’ex proprio allo scadere con un diagonale preciso e chirurgico.
Vittoria importante oggi che solleva quasi definitivamente gli amaranto della lotta salvezza. Ora c’è da preparare la partita più importante dell’annata: il ritorno della semifinale di Coppa Italia. All’andata la Turris vinse tra le mura amiche per 4-2 perciò servirà una prestazione maiuscola degli amaranto per ribaltare la situazione. A Nofri l’arduo compito di guidare gli amaranto verso la finale. Alo’, ribaltiamola!
 
 
Deruta: Mazzoni (st 40' Laloni); Chinea, Fedeli, Radi (st 6' Ventanni); Tardetti, Bevilacqua, Bernicchi, Agostini (st 42' Mercanti), Pilleri; Porricelli, Rocchi.
A disposizione: Nasini, Antonelli, Boco, Perna.
Allenatore: Davio Mattoni.
Arezzo: Dolci; Calzola, Secci, Pecorari, La Rocca; Gentili, Idromela (st 21' Bozzoni), Piccolo, Rubechini (st 31' Mastromattei); Bianchini, Martinez (st 8' Zuppardo).
A disposizione: Casini, Mannini, Zaccanti, Sereni.
Allenatore: Federico Nofri.
Arbitro: Volpato di Merano (Zanetti e Salmaso di Portogruaro).
Marcatori: st 2' Martinez, 35' Bianchini, 46' Zuppardo 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0