Prima Pagina | Politica società diritti | Casa dell’energia: 20 marzo termine ultimo per partecipare al bando

Casa dell’energia: 20 marzo termine ultimo per partecipare al bando

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Casa dell’energia: 20 marzo termine ultimo per partecipare al bando

Scade il 20 marzo il termine per partecipare alla procedura di dialogo competitivo per la selezione delle proposte dalle quali uscirà il concessionario della gestione di Casa dell’energia e Urban center nella ex Bastanzetti.

 

 

“Questa struttura – commenta l’assessore Franco Dringoli – è destinata a rappresentare un punto di riferimento per le politiche di sviluppo sostenibile sul territorio. Un vero e proprio polo dimostrativo delle’innovazione che si sta sviluppando in città. Dall’energia, alla mobilità, all’urbanistica, in un’ottica di sensibilizzazione e coinvolgimento di studenti, cittadini, associazioni e operatori economici”

L’amministrazione comunale ha delineato due fasi: la prima di dialogo e una seconda di gara vera e propria. La concessione avrà poi la durata di quindici anni e decorrerà dalla data di stipula del contratto. Il valore dell’appalto è pari a 1.786.021 euro. Ammesse a partecipare alla procedura sono imprese singole, riunite o consorziate.

I partecipanti devono far pervenire o consegnare a mano presso l’ufficio protocollo del Comune di Arezzo, Piazza Fanfani, il plico contenente la domanda di partecipazione, entro e non oltre le 13 del 20 marzo.

Il plico dovrà contenere due buste, una con la documentazione amministrativa, l’altra con la proposta tecnica di dialogo, una relazione dettagliata in grado di illustrare le linee di sviluppo del progetto gestionale: programmi di apertura e chiusura al pubblico, modalità di visita, modalità di utilizzo per eventi temporanei da parte di terzi, consistenza e articolazione del servizio didattico e di mediazione culturale, descrizione dei servizi aggiuntivi di caffetteria, eventuale progetto di arredamento, attrezzature, personale impiegato, il piano di comunicazione, un crono-programma di manutenzione ordinaria dell’immobile.

Fin da giovedì 21 marzo l’amministrazione provvederà, tramite un’apposita commissione, ad avviare la prima fase mentre solo i candidati ammessi alla seconda saranno invitati a presentare le loro offerte finali sulla base delle soluzioni emerse. Al termine verrà individuato il soggetto aggiudicatario comunque sulla base del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0