Prima Pagina | Salute e sanità | Elezioni politiche: sono sette i seggi speciali allestiti negli ospedali della provincia di Arezzo

Elezioni politiche: sono sette i seggi speciali allestiti negli ospedali della provincia di Arezzo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Elezioni politiche: sono sette i seggi speciali allestiti negli ospedali della provincia di Arezzo

Le modalità che consentono alle persone ricoverate di poter esercitare il diritto di voto. In funzione anche un seggio mobile per gli allettati.

 

AREZZO - Le elezioni vedono un impegno diretto anche della Asl nei suoi cinque ospedali dove saranno allestiti ben sette seggi elettorali ospedalieri.

Due ad Arezzo per la dimensione dell’ospedale (uno sarà presso la direzione di presidio nel settore 1, l’altro al lato opposto, presso il reparto di malattie infettive, al settore 6), un seggio ciascuno negli ospedali di Bibbiena, di Sansepolcro e di Cortona, due infine all’ospedale del Valdarno (essendo il presidio parte nel territorio del comune di Montevarchi e parte in quello di San Giovanni, per legge servono due seggi speciali).

Sono tutte sezioni che non hanno l’elenco degli elettori. Infatti una normativa particolare prevede che qui possano votare solo coloro che sono ricoverati. I pazienti che desiderano votare, devo richiedere all’infermiere coordinatore del reparto l’apposito modulo da compilare, poi personale amministrativo del presidio inoltrerà questa richiesta all’ufficio elettorale del Comune di residenza, da dove tornerà indietro l’autorizzazione una volta controllato l’effettivo diritto di voto. A quel punto il paziente, munito della propria tessera elettorale, di un documento di indentità valido e dell’autorizzazione trasmessa dal proprio comune, può recarsi al seggio speciale e votare.

Se ci sono pazienti che non sono in grado di recarsi al seggio allestito dentro l’ospedale, questo sarà raggiunto al proprio letto dal cosiddetto seggio mobile e potrà votare. Sarà inoltre possibile, per coloro che non sono in grado di espletare il voto, delegare una persona di fiducia. Per questi casi è reperibile in ognuno dei cinque ospedali, un medico incaricato dalla direzione di Presidio che dovrà certificare l'impossibilità del degente.

Per tutti i seggi elettorali ospedalieri, vale lo stesso orario di quelli ordinari: dalle 08,00 alle 22,00 di domenica 24 febbraio e dalle 07,00 alle 15,00 di lunedì 25 febbraio.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0