Prima Pagina | Cronaca | ALLA SCOPERTA DEL PALAZZO VESCOVILE DI AREZZO INSIEME AD UNA GUIDA ESPERTA

ALLA SCOPERTA DEL PALAZZO VESCOVILE DI AREZZO INSIEME AD UNA GUIDA ESPERTA

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
ALLA SCOPERTA DEL PALAZZO VESCOVILE  DI AREZZO INSIEME AD UNA GUIDA ESPERTA

Sabato 23 febbraio in occasione della XXIV Giornata Internazionale della Guida Turistica. La Diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro in collaborazione con il Centro Guide di Arezzo e provincia offrirà alla cittadinanza visite guidate alle ore 10, 11, 12, 15, 16 e 17. Prenotazione obbligatoria al numero di telefono 0575 403319 oppure 334 3340608

 

La Diocesi volentieri apre alla città la residenza storica dei Vescovi aretini ribadendo l’uso degli spazi dell’Episcopio per valorizzare il già ricco arredo urbano, in spirito di collaborazione piena e gratuita con l’Ente Pubblico. Sabato 23 febbraio il Palazzo Vescovile di Arezzo sarà infatti aperto e tutto da scoprire con le spiegazioni di una guida professionale. L’iniziativa è promossa dal Centro Guide Arezzo e provincia per festeggiare insieme alla città la XXIV Giornata Internazionale della Guida Turistica.

“Ringraziamo Sua Eccellenza mons. Riccardo Fontana per averci concesso anche quest’anno l’apertura del Palazzo Vescovile – dice la presidente del Centro Guide Adina Persano – siamo ben felici di mettere a disposizione la nostra professionalità per far scoprire ad aretini e turisti un luogo straordinario, che oltre settecento anni fa ha visto la nascita del primo Conclave moderno della storia della Chiesa, dopo la morte di papa Beato Gregorio X”.

Sei i turni di visita ai quali potersi iscrivere, telefonando al numero 0575 403319 oppure 334 3340608: sabato mattina alle ore 10, alle 11 e alle 12, mentre nel pomeriggio alle ore 15, alle 16 e alle 17. La prenotazione è obbligatoria, visto il numero limitato dei posti disponibili. Le visite saranno gratuite, così come l’ingresso al Palazzo.

La Giornata della Guida, che torna puntualmente ogni anno a febbraio, è promossa a livello mondiale da WFTGA (World Federation Tourist Guide Association) con l’obiettivo di far conoscere al pubblico il lavoro della guida turistica. Non un Cicerone improvvisato che racconta aneddoti, ma un professionista della divulgazione culturale, abilitato attraverso un percorso ufficiale di studi ed esami. “Spiegare le cose in modo chiaro e competente, ma anche coinvolgente, per rendere la storia e l’arte accessibili a tutti: questa è la finalità del nostro lavoro – dice la presidente Persano – spero che sabato prossimo anche chi non ci conosce abbia l’occasione di capire che una guida esperta può fare la differenza. Un passo importante in un periodo in cui i grandi tour operator internazionali premono per cancellare la nostra professione tornando ai vecchi “Ciceroni” inesperti e improvvisati di una volta…”.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0