Prima Pagina | Cronaca | UN ARRESTO, 14 DENUNCE E UNA SEGNALAZIONE.

UN ARRESTO, 14 DENUNCE E UNA SEGNALAZIONE.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
UN ARRESTO, 14 DENUNCE E UNA SEGNALAZIONE.

CONTINUANO I CONTROLLI DEL COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI AREZZO

 

 

 

Anche nei giorni scorso è proseguita intensamente l’attività preventiva dei militari del Comando Provinciale Carabinieri di Arezzo.

Una persona è stata tratta in arresto, 14 sono state denunciate in stato di libertà e una è stata segnalata alla Prefettura.

 

I Carabinieri della Stazione di Monte San Savino hanno tratto in arresto una 44enne della Valdichiana per evasione. La donna, nonostante sottoposta alla misura della detenzione domiciliare, dovendo scontare un anno di reclusione con scadenza pena 22.10.2013, veniva sorpresa verso le 20.30 di ieri all’interno di un ristorante del luogo. Su disposizione dell’A.G. la stessa veniva ricondotta presso il proprio domicilio, dove continuerà ad espiare la pena.

 

I Carabinieri della Stazione di Sansepolcro hanno denunciato per furto aggravato un 27enne, un 30enne e un 32enne, tutti rumeni, rispettivamente domiciliati nella provincia di Lucca, nella provincia di Perugia e senza fissa dimora. A conclusione delle attività di indagine i militari dell’Arma identificavano nei tre gli autori del furto verificatosi l’11 gennaio scorso presso un bar della Valtiberina dove, forzata la cassetta porta monete di una delle due slot-machine, avevano asportato l’incasso, ammontante a circa 1.000 euro.

 

I Carabinieri della Stazione di Castiglion Fibocchi hanno denunciato per ricettazione 11 persone, di età tra i 23 e i 41 anni, di cui 3 di nazionalità albanese, 2 nigeriana, 1 dominicana, 1 marocchina, 1 rumena e 1 camerunense.

La notte tra il 2 e il 3 luglio 2010 ignoti, mediante l’effrazione di una porta in ferro, si introducevano all’interno di un bar dell’aretino dove, forzate le slot-machine e la cassa, asportavano denaro in contanti, sigarette, ricariche telefoniche e biglietti dell’autobus per un valore complessivo di circa 12.000 euro.

A conclusione delle attività di indagine i militari dell’Arma accertavano che le ricariche telefoniche asportate erano state, nel tempo, utilizzate dalle 11 persone, che sono state deferite all’A.G..

 

I Carabinieri della Stazione di Bibbiena, nell’ambito dei servizi preventivi di controllo del territorio, segnalavano alla Prefettura una 45enne del Casentino per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

La donna veniva trovata in possesso di una modica quantità di cocaina, occultata all’interno del portafoglio 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0