Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Comuni efficienti e risparmiosi? Ulteriormente penalizzati

Comuni efficienti e risparmiosi? Ulteriormente penalizzati

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Nella repubblica delle banane le cicale vincono sempre... Nella repubblica delle banane le cicale vincono sempre...

Il Sole 24 Ore inserisce quello di Arezzo in questo elenco

 

 

 

Quello di Arezzo è tra i Comuni che tagliano le spese ma che vengono comunque penalizzati dai sacrifici imposti dal Governo. Lo conferma una “mappa” pubblicata stamani dal Sole 24 Ore che conferma come Arezzo sia tra gli enti locali che hanno percentuale di sprechi pari a zero sul totale dei capoluoghi. Ed è un Comune “risparmioso” con un differenziale positivo del 4,1% tra la spesa effettiva e quella che il quotidiano economico-finanziario definisce il “fabbisogno standard”,

Le rilevazioni sono contenute nel dossier di fine dicembre della Commissione per l’attuazione del federalismo fiscale (Copaff) che ha rilevato i “prezzi giusti” delle attività dei Comuni e ne ha individuato così i “fabbisogni standard”.

I calcoli sono riferiti alle “funzioni generali di amministrazione, gestione e controllo”.

Il solo problema, rileva l’Amministrazione comunale, è che il Governo mentre riconosce questi parametri, taglia per il 2013 i trasferimenti statali al Comune di Arezzo dello 0,3% sulla base dei ‘tagli automatici’ previsti dalla spending review. E questo nonostante che la spesa effettiva sia ad si sotto di quella definita standard. Arezzo ha quindi, in presenza di un differenziale del 4,1, un taglio dello 0,3 (pari ad oltre, 2,1 milioni di euro). Comuni che non hanno un meno 4,1 ma un più 52,4 hanno invece un taglio pari al solo 5,1.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0